Marco Borriello, acrobazie hot in barca con una biondina

Estate da playboy per Marco Borriello, che tra Ibiza e Formentera sta conquistando tutte le bellezze delle Baleari. Negli scatti pubblicati da Settimanale Nuovo si vede il calciatore in barca con alcune amiche, intente a fotografare una medusa appena pescata. Per vederla meglio Borriello si appoggia con naturalezza sul lato B di una conturbante biondina. Cosa ne penserà di questi siparietti hot la fidanzata Larissa?

C_2_articolo_3089570_upiImageppIl bomber aveva notato le curve dell’amica già in spiaggia, ma una volta in alto mare la situazione si è scaldata. Mentre lei si piega in avanti per immortalare l’animale marino, lui la cinge amorevolmente da dietro forse per non farla cadere. Un contatto pericoloso e inatteso, che sembra cogliere di sorpresa anche la ragazza.
Marco però non è più un lupo di mare solitario. Ad attenderlo a terra c’è infatti la modella brasiliana Larissa Schmidt, con cui fa coppia da qualche tempo. Pare che tra i due le cose si stiano facendo serie e che l’abbia già presentata in famiglia e al grande amico Bobo Vieri. Non per questo, però, rinuncia alle sue frequentazioni femminili. Ma con uno come lui è meglio mettere da parte la gelosia…

“Ecco cosa ho trovato nell’ovetto Kinder di mia figlia”, la denuncia choc della mamma

Una giovane, mamma di una bimba di nome Isabelle, ha denunciato di aver trovato qualcosa di disgustoso e molto pericoloso all’interno dell’ovetto Kinder Sorpresa che aveva comprato alla figlia.

2407787_1106_14925754_1810024549253412_8562486710917071094_n

Vikki Maguire-Grant, inglese di Sunderland, ha infatti postato su Facebook la foto di un piccolo ago ‘conficcato’ nella parte interna dell’ovetto, quella al latte. «Ho il voltastomaco. Ero seduta ad aprire l’ovetto preferito di Isabelle e ho trovato quest’ago all’interno, la cosa spaventosa è che le ho lasciato mordere prima la parte esterna. Ho chiamato il supermercato e spedito già l’ovetto per sapere come c’è potuto finire. Spero sia solo un difetto di fabbricazione isolato e non qualche malato che vuole far del male ai bambini. Per favore, controllate questi ovetti!» – ha scritto la donna – «Questo è un post che deve allertare le persone a controllare uova e ovetti di Pasqua per la sicurezza dei loro figli. I commenti negativi o inappropriati saranno cancellati e gli idioti bloccati. Lasciamo che siano i professionisti a svolgere le ricerche».
L’ovetto Kinder è stato portato da Vikki al supermercato della catena Asda, che poi l’ha inviato alla Ferrero per controlli in laboratorio. La divisione britannica dell’azienda piemontese ha dichiarato a Unilad: «Siamo venuti a conoscenza di un caso isolato di un cliente che ha segnalato un corpo estraneo trovato in uno dei nostri prodotti. Il prodotto attualmente si trova presso la sede di Asda a Leeds e l’abbiamo già richiesto per poter avviare un’indagine. Vorremmo rassicurare tutti i nostri clienti che il nostro orgoglio sono la qualità e la sicurezza dei nostri prodotti, garantite da controlli costanti».