Roberta Giarrusso: “Ho avuto paura, mia figlia è un miracolo”

Sono passati due mesi e mezzo dal parto e ora Roberta Giarrusso racconta felice la sua avventura con la piccola Giulia, nata lo scorso 20 luglio. “Ho avuto paura… ho fatto il cesareo d’urgenza. Appena nata stava bene: nessuna conseguenza, solo una grande paura per me e per il papà. Giulia è il nostro miracolo” racconta l’attrice al settimanale Diva e Donna.

C_2_articolo_3098772_upiImagepp“E’ dolce e buonissima; mangia e dorme. E’ nato un angelo” dice emozionata la Giarrusso mentre stringe tra le braccia la sua bambina con accanto il compagno Riccardo Di Pasquale. “Avevo previsto di fare il parto naturale… Durante il tracciato i medici hanno scoperto un abbassamento del battito del cuore della bambina: a ogni contrazione andava sempre più in sofferenza cardiaca, quindi mi hanno fatto il cesareo d’urgenza…” è il racconto della Giarrusso, che dopo il parto non si è ripresa subito.
“La ripresa dal cesareo è stata lenta e io ero arrabbiata perché volevo subito prenderla in braccio, ma non riuscivo neppure ad alzarmi dal letto dal dolore…”. Una volta a casa mamma e figlia si sono conosciute e amate: “Stare con mia figlia mi fa stare bene con me stessa. Me la porto anche in palestra” dice e del compagno va fiera: “Sono sempre più convinta di avere al mio fianco l’uomo giusto”.

“Vi presento la piccola Giulia”, Roberta Giarrusso fa “debuttare” la figlia. “Ho rischiato di perderla”

ROMA – Prima “comparsata” televisiva per la figlia di Roberta Giarrusso e Riccardo Di Pasquale, la piccola Giulia, che ieri ha fatto il suo esordio in studio a Domenica Live, prima dei nuovi nati “vip” ospitati nella nuova stagione della trasmissione.

roberta-giarrusso-pancioneUna promessa mantenuta. La coppia, infatti, era stata “seguita” dalle telecamere di Barbara D’Urso, dalla notizia della gravidanza fino alla nascita. E proprio dalla clinica, Riccardo Di Pasquale aveva assicurato che Giulia sarebbe andata in studio per essere vista dalla “dottoressa Giò”.
Giulia è nata lo scorso 20 luglio. Non semplicissimo il parto che la Giarrusso ha ricordato in studio.
«Ho rischiato l’aborto mentre ero sul set, nel primo mese di gravidanza, quando ancora non avevo detto e non potevo dire, anche per scaramanzia, di essere incinta. Sono stata due mesi a letto con le gambe in alto, avevo paura perfino di muovermi. Poi è andato tutto bene, non mi sono negata nulla per l’intera gravidanza».
Fino al momento del parto.
«Mi hanno detto che il cordone ombelicale era corto, la bimba andava in sofferenza durante le contrazioni, quindi hanno fatto un cesareo. Meno male che esiste il cesareo, anche se avrei voluto fare un parto naturale».
La famigliola felice ora rimanda a un nuovo appuntamento, quello per il matrimonio, “promesso” davanti alle telecamere in studio già qualche mese fa. Un video mostra Di Pasquale alla ricerca della chiesa, insieme alla piccola Giulia, ma «dobbiamo rimandare – dice – perché Giulia non mi aiuta nella scelta».
Nozze rimandate dunque a data da destinarsi, con l’unico indizio già dichiarato in passato dal compagno dell’attrice: «Sarà l’8».