Sarah Stage incinta al sesto mese e con la pancia piatta: ecco la foto

Sarah Stage incinta al sesto mese e con la pancia piatta: ecco la foto Sarah Stage, modella americana 33enne, è incinta del suo secondo figlio: sul suo profilo Instagram , seguito da più di 2 milioni di persone, pubblica le foto del suo fisico scatenando una ridda di commenti negativi.

19624309_758121184368362_7129479487535710208_n_MGZOOMLa Stage sfoggia infatti una pancia assolutamente piatta e muscolosa, nonostante sia al sesto mese di gravidanza. La stessa cosa era capitata con la gravidanza del primogenito James, nato in ottima salute.

Ha mal di denti da giorni, quando va dal dottore fa una scoperta choc

Aveva da diversi giorni un forte dolore ad un morale, ma quando si decide ad andare dal dentista fa una scoperta choc. Un uomo di 36 anni, del Taiwan, ha visto estrarre dalla sua bocca un dente che non era solamente cariato, ma su di esso era persino nato un germoglio.dente-germoglio_30154629

La notizia è stata diffusa dal San Francisco Globe e ripresa da 9GAG e ha lasciato tutti senza parole. Probabilmente il paziente non curava molto la sua igiene orale e il prolificare di batteri ha fatto in modo che nascesse anche altro. Il germoglio era rimasto bloccato proprio dove doveva essere il dente del giudizio, e dove quindi aveva trovato terreno fertile per crescere. Il dentista ha rimosso il dente e con questo il dolore, affermando che date le dimensioni del germoglio, presumibilmente era nella bocca del suo paziente da almeno 10 giorni.

Mia Cellini perde 75 chili, l’ex GF: “Ecco come ho fatto”

“Sono tutti interventi necessari dopo aver perso così tanto peso. Me li ha passati l’Asl. Io ero obesa già dall’asilo, è genetica, siamo tutti un po’ cicciotelli in famiglia”.

gf-mia-cellini-75-chili-quarta-operazione

A parlare l’ex gieffina e Youtuber Mia Cellini che ha perso oltre 75 chili, arrivandone a pesare 60 e spiega i motivi per cui ha dovuto subire alcuni interventi chirurgici come l’addomino plastica, la riduzione del seno e l’eliminazione della pelle in eccesso.
Perdere tanto peso per lei non è stato facile: “Per perdere tanti chili ti deve scattare un clic nella testa. Solo così ce la puoi fare. Io avevo una forte motivazione: la perdita di mio padre nel 2010 e la necessità di voler stare meglio, in salute. Ci ho impiegato un anno e mezzo. Non bisogna essere a tutti i costi magre per essere seducenti. Io adesso mi sento bene così e se riprendo due o tre chili per me non è un problema”.

Beve un bicchiere della sua urina ogni giorno: “Mi aiuta a stare in forma e a curarmi”

Beve ogni mattina un bicchiere di urina calda e se ne spruzza un po’ sul viso. Quella di Dave Murphy, 54 anni, sembra essere una vera e propria routine di bellezza. L’uomo ha perso 48 chili grazie a questo trattamento fai da te.

41276113

L’uomo è stato costretto a bere urina quando nel 2012 è rimasto disperso per 30 giorni, notando dei benefici sul suo corpo, ha così deciso di proseguire anche in casa: «Inizialmente la bevevo fredda», ha confessato l’uomo a Metro, «poi mi sono reso conto che calda dava anche maggiori benefici». Grazie alla sua urina Dave ha detto di aver perso oltre 40 chili, in questo modo infatti, ha meno bisogno di nutrienti dal cibo e dalle bevande, ottenendo attraverso la sua stessa pipì tutto quello di cui il corpo ha bisogno. «L’urina non fa bene solo se bevuta», ha aggiunto Dave, «dà molti benefici anche se ci si lava con essa: è un ottimo prodotto anti invecchiamento e aiuta anche nel trattamento dei dolori». Non è stato semplice ovviamente, inizialmente ha ammesso di essere stato disgustato all’idea di bere la propria urina e la mescolava con il succo di pomplemo, poi è riuscito a superare il suo blocco psicologico e oggi non potrebbe più farne a meno.

“Non riesco a smettere di puzzare”, ecco come la malattia l’ha rovinata

Una rara malattia la fa puzzare di pesce, così la vita di Kelly Fidoe-White è una donna di 36 anni, viene da Oldham, nel Greater Manchester, è un vero incubo. Kelly soffre di Trimethylaminuria, un raro disturbo metabolico, noto anche come sindrome da odore di pesce, che causa la produzione di forti odori corporei simili a quello del pesce, della cipolla o delle feci. La donna ha scoperto del disturbo durante il liceo, quando i compagni di scuola la prendevano in giro a causa del forte odore che emanava.

donna-pesce_26172601

«Non combatto solo contro l’odore ma anche contro l’isolamento sociale. Per è è difficile, questa malattia non è molto conosciuta», così ha confessato la 36enne al Mirror. Ancora oggi, infatti, Kelly ha problemi nei rapporti sociali, lavorativi e preferisce vivere la sua vita in isolamento piuttosto che sentirsi giudicata. Il suo corpo non è in grado di sintetizzare una sostanza presente negli alimenti chiamata colina e la espelle attraverso il sudore, il respiro e le urine. Kelly cerca di contrastare questo disturbo facendo fino a 4 docce al giorno e usando interi flaconi di deodorante, ma riuscire nell’intento per lei è impossibile. La donna assume regolarmente farmaci per limitare l’odore, ma purtroppo non esiste una cura che possa limitare i sintomi di questa imbarazzante malattia.

”Sei troppo grassa”, pioggia di insulti sul web. E Miss Canada risponde così

Iris Mittenaere, Miss Francia, ha vinto Miss Universo, ma Siera Bearchell, Miss Canada, ha portato a casa la palma per il messaggio positivo della competizione.
Durante un’intervista Miss Canada nel backstage ha dichiarato: “Per i nemici dico, siamo sicure di quello che siamo, perché siamo donne … siamo sicure con noi stesse e ci amiamo e questo è ciò che è importante”.

img_5107

La Bearchell infatti era stata criticata sui social perché troppo grassa. “Bisogna concentrarsi su ciò che ci piace di noi stesse, sulle cose che ci rendono fiduciose”. La presentatrice Ashley Graham ha elogiato durante lo show la Bearchell, esclamando quanto sia raro vedere una concorrente della sua taglia sul palco di Miss Universo. “A dire il vero, ho ristretto la mia assunzione di cibo intensamente nei concorsi precedenti ed ero infelice”, ha scritto Miss Canada su Instagram “Il mio corpo non è naturalmente magro e va bene così. Sono in buona salute. Io sono in forma. Sono fiducioso. Io sono me stessa. Orgogliosa del mio corpo”.

Ariel Winter di “Modern Family”, 18 anni e curve hot in topless

Famosa per il ruolo di Alex nella serie tv “Modern Family”, Ariel Winter è finalmente diventata maggiorenne e può mostrarsi al mondo senza veli. Eccola quindi in un sexy topless per il magazine “Self”. Qualche mese fa l’attrice ha confessato di aver ridotto il seno, perché pare che la taglia eccessiva le provocasse forti dolori alla schiena. Il nuovo décolleté è perfetto.

C_2_fotogallery_3008330_8_image

In realtà si tratta di una riduzione di una sola taglia, dalla quinta alla quarta, ma che adesso le faciliterà la vita. Ariel infatti non riusciva mai a trovare gli abiti giusti, doveva farseli fare su misura e per lei i red carpet erano diventati un vero e proprio incubo: “Non mi stava bene niente”.
Ora si sente una persona nuova, ha scacciato anche i problemi di salute che non la facevano stare in piedi per lunghi periodi e prova anche a cancellare il passato burrascoso, quando da bambina venne sottratta alla custodia della madre e affidata alla sorella maggiore per presunti abusi. Insomma la Winter è pronta a ripartire, da maggiorenne e ormai ex maggiorata.

Sudditi preoccupati per la regina Elisabetta: “È ancora malata”

I sudditi del Regno Unito continuano a vivere ore di preoccupazione per le condizioni di salute della regina Elisabetta. Ufficialmente ancora convalescente dopo il brutto raffreddore che l’aveva colpita poco prima di Natale, ora il capo dello Stato britannico ha dovuto dare forfait anche per la cerimonia di Capodanno. Da prima di Natale la Regina non sta bene: il raffreddore che l’ha costretta, a 90 anni, a saltare la messa del 25 dicembre e rinviare di un giorno la partenza per Sandringham House, non è ancora passato.

regina-elisabetta-beauty_650x447

E la sovrana ha dovuto rinunciare anche alla tradizionale funzione di Capodanno. «È ancora convalescente», fa sapere un portavoce di Buckingham Palace. Il consorte, Filippo Duca di Edimburgo, 95 anni, invece si è ripreso dall’influenza e ha preso parte alla funzione religiosa insieme al principe Carlo e i principi, William e Harry, oltre ad altri membri della famiglia reale. Elisabetta e Filippo hanno lasciato Londra per Sandringham, nella contea orientale del Norfolk, il 22 dicembre, con un giorno di ritardo sul previsto, e in elicottero invece che in automobile proprio perché entrambi erano ammalati.
La sovrana, che aveva già dovuto saltare la messa del giorno di Natale, non si vede in pubblico da 12 giorni. La forma influenzale da cui Elisabetta ancora non si è ripesa solleva preoccupazioni tra i sudditi in apprensione per i timori che il raffreddore possa avere complicanze e divenire pericoloso per una persona della sua età. La Regina è stata generalmente in buona salute negli ultimi anni, anche se ha ridotto un pò i suoi viaggi e le apparizioni in pubblico. Sulla salute della sovrana non ci sarebbe nessun allarme serio, secondo il Palazzo che la settimana scorsa ha tenuto a precisare che la decisione di evitarle uscite era stata presa in modo precauzionale dai medici che vogliono evitarle sforzi inutili. La regina – era stato spiegato – non ha infatti partecipato alla messa di Natale, ma ha regolarmente festeggiato con il resto dei familiari e ha partecipato al pranzo natalizio. Pochi dettagli, come è consueto, sulla sua vita privata. Che non hanno tranquillizzato fino in fondo chi vede con preoccupazione le sue assenze. Giudicandole più gravi di quanto si cerchi di rassicurare. Per Elisabetta II, capo della chiesa Anglicana, saltare le due celebrazioni – fanno notare alcuni – è sintomo come minimo di un malore estremamente pesante. Proprio nei giorni scorsi un tweet, postato su un falso account della Bbc, aveva fatto tremare per qualche secondo: ‘La regina è mortà, riportava il fake – subito dopo rimosso – costringendo immediatamente Buckingham Palace a diffondere una nota per precisare che si trattava di una notizia completamente falsa.

Alessia Trost, grave lutto per la campionessa: la mamma muore a 54 anni

È morta a 54 anni Susanna Forniz, la mamma di Alessia Trost. È mancata la notte scorsa al Cro di Aviano, dov’era stata ricoverata in seguito al peggioramento delle sue condizioni di salute.

trost_zurigo2014

Da tempo lottava contro il cancro, un male che ha affrontato sempre con tenacia e dignità. «In questo momento doloroso ad Alessia e al padre Rudi – le parole di Aldo Giomi, presidente nazionale della Fidal – vanno il pensiero e l’affettuoso abbraccio di tutta l’atletica leggera».Susanna Forniz è sempre stata la prima fan di Alessia, da quando la due volte campionessa al mondo di salto in alto ha cominciato a muovere i primi passi in pista. «Aveva ancora una vita davanti», la triste considerazione del marito Rudi, vicepresidente e tecnico della Libertas Porcia: «Non posso crederci che se ne sia andata così». Il funerale sarà celebrato domani nella chiesa parrocchiale di Torre. Tantissimi i messaggi di cordoglio giunti nelle ultime ore alla famiglia Trost.

Il presepe fatto con i sex-toy fa infuriare i cattolici: “Toglierlo? Decidono i clienti”

Non è il primo anno che Non sit peccatum, ufficialmente una parafarmacia specializzata nella salute sessuale, espone con l’avvicinarsi del Natale un presepe decisamente particolare. San Giuseppe, la Madonna e Gesù Bambino, infatti, compaiono su alcuni ‘dildo’ in ceramica piazzati in bella vista nella vetrina del negozio di Talavera de la Reina (Toledo), in Spagna.

15056476_1159780380769553_6931858596303885464_n

A realizzare l’opera è stato un artista locale, Ernesto Yañez Gonzalez. Questa volta, però, la particolare esposizione non è sfuggita ad alcune persone di fede cattolica che si sono sentite offese dalla rappresentazione e per questo ne hanno chiesto la rimozione. La notizia è stata riportata anche dal sito Público.es.
A sorpresa, però, Non sit peccatum ha deciso di affidarsi ai propri clienti sul destino della singolare opera. Sarà un sondaggio sul web a stabilire se il presepe ‘hard’ dovrà essere tolto dalla vetrina: «Non abbiamo intenzione di offendere nessuno, ma non possiamo neanche accettare di essere insultati o minacciati da chi non accetta di vedere certe cose. Sarete voi a decidere».