Scollature a Sanremo: vince la “V”

Su Michelle Hunziker e sulle quattro donne in gara si è concentrata gran parte dell’attesa per quanto riguarda il look. Loro, consapevoli, hanno fatto del loro meglio: nella gara di seduzione sul palco dell’Ariston, non sono mancare le scollature degne di nota.

C_2_box_54196_upiFoto1FQUARTA SERATA
E’ Michelle Hunziker a stupire letteralmente coi suoi abiti: esordio in nero e virata sui fiori (che più Sanremo di così non si può).
Sul fronte scollature vediamo l’intrigante micro “V” del Moschino trasformista: top e pantaloni che fanno da base per tre look che non passano certo inosservati. Poi c’è il fiorellone principesco. Stile Sissi, dice lei… un po’ kitsch, aggiungiamo noi.

TERZA SERATA
La scollatura che finora ha fatto più notizia è certamente quella di Noemi, esagerata nell’ampiezza oltre che nella profondità.
La terza serata ha poi visto protagoniste le spalle: quelle della Hunziker, soprattutto con l’ultimo Trussardi rosa, quelle di Virginia Raffaele, accarezzate da Claudio Baglioni.

SECONDA SERATA
La Vanoni regala il bis del davanzale, declinato in nero: ma un piccolo particolare sfugge, il reggiseno color carne.
Per il resto, Michelle la fa la da padrone, grazie ad Alberta Ferretti: sensualità, colore, stile ed eleganza. Più di così? Ah giusto, c’è quel dettaglio del vestito già usato dalla nuova moglie di Eros… peccato! (LEGGI Michelle come Marica, brutta coincidenza)

PRIMA SERATA
La prima scollatura di Michelle Hunziker, profondissima, a “V”, strepitosa, subito bissata dalla stessa forma dell’abito di Annalisa, ha fatto temere il tris per la Vanoni. Per fortuna, Ornella ha puntato su una scollatura ampia ma non esagerata, sfoggiata con stile. La Hunziker non delude nemmeno con gli altri abiti, spaziando dalla spallina sottile alle spalle nude dell’ultimo bellissimo Armani. Sceglie il taglio a cuore Nina Zilli con dettaglio monospalla e Sabrina Impacciatore, dolce e delicata con abito rosso.

Miss vince il concorso di bellezza e poi fa una rivelazione choc: “Sono un uomo”

Arina Alieva vince il concorso di bellezza, ma subito dopo essersi aggiudicata la finale fa una rivelazione che spiazza tutti. La ragazza in lizza per il titolo di Miss Virtual Kazakistan ha svelato di essere un uomo.

m_fmqfLa bella miss è in realtà un 22enne kazako, Ilay Dyagilev, che ha ottenuto oltre 4000 mila candidature per partecipare al concorso di bellezza, arrivando tra le finaliste, fino a quando non ha svelato il suo segreto. Tutto era iniziato per gioco, ma di volta in volta, riusciva ad avanzare nella competizione e quando ormai si è reso conto di essersi spinto troppo oltre ha rivelato tutto.
Ilay ha ammesso di essere un uomo e di aver attuato la trasformazione con trucco e accessori grazie alla sua compagna. Il suo scopo era di far capire come oggi la bellezza sia stereotipata e uguale per tutte: le ragazze si truccano e pettinano nello stesso modo, non differenziandosi per le loro caratteristiche fisiche, al punto che anche un uomo, se ben truccato, può sembrare uno di loro.
Ovviamente il ragazzo è stato squalificato e sostituito da un’altra miss.

Vince un concorso per modelle ma ritirano il premio: “lei” è un uomo

(Semi)Spoiler: niente è come sembra in questa storia avvenuta nella Russia di Putin.
Andrey Nagorny, 20 anni, è un aspirante fotomodello dai tratti somatici decisamente androgini, ma, che ci crediate o no, è eterosessuale. Ed è stato proprio tramite la sua fidanzata che ha scoperto dell’esistenza di un concorso per modelle di lingerie organizzato da un’azienda produttrice di intimo.

41208285

Per questo motivo, ha deciso di partecipare seguendo le modalità del regolamento, che prevedeva l’invio di alcuni scatti via e-mail prima della proclamazione del vincitore.
I tratti somatici naturali, più qualche ‘ritocchino’ in digitale, fanno apparire il ragazzo come una splendida fanciulla in lingerie sexy e alle prese con pose e sguardi ammiccanti. Questo è bastato per convincere la giuria a dargli il primo premio: una cospicua somma di denaro e un contratto da testimonial della marca. Quando però Andrey ha dovuto rivelare la propria identità, creando sgomento e non poco imbarazzo tra i giurati e i vertici della casa produttrice di lingerie. A quel punto, il primo premio è stato revocato e assegnato alla ragazza finalista. La notizia è stata riportata anche da The Sun, mentre sui social network la storia ha avuto un largo seguito.

Eurovision, vince l’Ucraina con “1944” cantata da Jamala, Italia 16a con Francesca Michielin

L’Ucraina ha vinto la 61.a edizione dell’Eurovision song contest con “1944” dedicata alla deportazione dei tartari di Crimea sotto Stalin e interpretata da Jamala.

TOPSHOT-SWEDEN-ENTERTAINMENT-EUROVISION-SONG-CONTEST

Una canzone divenuta, grazie anche all’impegno della cantante in difesa dei diritti del proprio popolo, oggetto di forti polemiche. Al secondo posto si è classificata l’Australia seguita dalla Russia che era una delle favorite della vigilia. Alla Globe Arena di Stoccolma è andato in scena un vero e proprio duello all’ultimo voto tra i rappresentati di Ucraina e Russia. L’Italia con Francesca Michielin si è dovuta accontentare del 16° posto.

Di Caprio vince l’Oscar, Kate Winslet si commuove. I fan su Twitter: “Ma quando vi sposate?”

Leonardo Di Caprio ha finalmente conquistato la sua statuetta d’oro come migliore attore protagonista del suo ultimo film, The Revenant. Tensione tra il pubblico in sala, e non solo, al momento della proclamazione, ma la sua tifosa numero uno è stata sicuramente Kate Winslet che recitò con lui nel film “Titanic”.

leonardo-di-caprio-oscar-vittoria15-1000x600

Una coppia di grandi amici, lei in più occasioni è stata vicina all’attore, ma tutti i fan di Titanic non hanno mai smesso di sperare in un loro fidanzamento. La partecipazione di Kate è stata molto forte, così come l’abbraccio tra gli attori dopo la premiazione, le emozioni sono state tante che su Twitter i fan si sono scatenati.
Decine le foto che li ritraggono abbracciati, mentre si scambiano sguardi complici e tutti i fan commentano “Sposatevi”, “Questi due sono l’amore” e via di seguito.
Che magari dopo il naufragio più famoso della storia la tanto attesa statuetta non porti novità?

Razzie Awards, “Cinquanta sfumature di grigio” vince tutto

Peggiore in assoluto. “Cinquanta sfumature di grigio” piglia tutto nella cerimonia degli anti-Oscar.Nei Razzie Awards, che celebrano il peggio che il cinema ha proiettato nel corso dell’anno, l’adattamento del romanzo erotico conquista la statuetta come “peggior film”, “peggiore attore protagonista” per Jamie Dornan, “peggiore attrice protagonista” per Dakota Johnson, “peggior coppia sullo schermo” e “peggior sceneggiatura”.

50-sfumature-di-grigio1

Insomma su sei statuette, il film “Cinquanta sfumature di grigio” ne ha portate a casa ben cinque. Curioso invece sapere che Eddie Redmayne ha conquistato quella di “peggiore attore non protagonista” con il film “Jupiter – Il destino dell’universo” e sarà in gara agli Oscar per il suo ruolo in “The Danish Girl”: chissà se riuscirà a pareggiare i conti.