Paola Barale paparazzata a seno nudo, “il reato non sussiste”. Ma la showgirl non ci sta: «Mi hanno umiliata»

Circa un anno fa Paola Barale è stata paparazzata a seno nudo mentre era a casa, cosa che la fece molto infuriare decidendo di ricorrere a vie legali contro il settimanale. Qualche giorno fa è arrivata la sentenza che però chiude il caso perchè “il reato non sussiste”.
La showgirl non ci sta e pubblica suInstagram una foto che la mostra con un cartello che le copre il volto e su cui c’è la scritta CHIUSO. Il post è corredato da un lungo sfogo in cui spiega tutta la sua rabbia: “E’ sempre bello condividere una gioia – scrive la Barale – oggi invece sono qui per parlarvi di qualcosa che mi fa male . Non so se ve lo ricordate, ma l’anno scorso sono stata paparazzata a casa mia a seno nudo, in un mio momento privato e non in topless, e per quanto mi riguarda c’è una bella differenza.

paola barale_28155736A casa mia, ad Ibiza, che si trova in un comprensorio privato, (dove per entrare devi superare una guardiola con una sicurezza) appena sveglia la mattina. Bene, ieri per la terza volta e’ arrivata l’umiliazione( era già stata chiesta l’archiviazione, ho fatto appello e ieri la bella notizia) perché secondo la legge italiana o meglio a detta delle 2 giudici donne che hanno seguito il caso e hanno deciso che il reato non esiste. Secondo la legge o meglio, sempre secondo queste 2 giudici donne non è stata violata la mia privacy.. Secondo loro no”.
Poi prosegue :”Sono indignata ed offesa perché non mi sento tutelata come essere umano e come donna e, come ho già detto più volte, in un momento così delicato per l’universo femminile che sta vivendo un periodo tragico dove tutti i giorni si urla e si chiede rispetto e più tutela , mi e vi chiedo se questo vi sembra un messaggio, un esempio di rispetto.. Questo è’ un affronto e’ una delinquenza legittimata, un reato, un gesto pari a quello di chi,senza scrupoli, pubblica sui social foto a tradimento di compagni di classe, amici/ conoscenti… Quando leggiamo con indignazione queste notizie sui giornali, compreso quello in questione, urliamo tutti al bullismo.. e questo cos’è? Non raccontatemi che un personaggio pubblico deve accettare tutto lo schifo. In quel momento io ero Paola a casa mia , appena sveglia.. non c’era nulla di pubblico . Se fosse successo a voi che archiviate il caso come l’avreste presa? Viviamo in un sistema che fa acqua da tutte le parti, so che ci sono argomenti decisamente più importanti sui quali soffermarci, ma se vogliamo davvero che cambino le cose, le battaglie devono partire da ognuno di noi.. a questo punto il procedimento penale e’ CHIUSO Accetto, mio malgrado la giustizia ,se così si può chiamare, e la sconfitta, ma c’è una cosa a cui non rinuncio:la dignità”.

Michela Persico in Sardegna in attesa della casa nuova con Rugani

Come una sirenetta, Michela Persico posa sulle rocce in Sardegna sfoggiando le stesse curve sexy che hanno fatto impazzire la spiaggia di Forte dei Marmi pochi giorni fa.

C_2_fotogallery_3089657_2_imagePer lei bagni di sole in bikini senza il fidanzato, il calciatore Daniele Rugani, impegnato nel ritiro precampionato con la Juventus. Ma presto i due andranno a vivere sotto lo stesso tetto, un nido d’amore in costruzione a Torino.

Annabelle Neilson trovata morta in casa, top model e migliore amica di Kate Moss

Una notizia che sconvolge il mondo della moda: Annabelle Neilson è stata trovata morta nella sua casa di Londra per cause ancora poco chiare. A darne annuncio è stata la polizia di Londra, che ha rinvenuto il corpo della top model, 49 anni, nel suo appartamento di Chelsea; è comunque esclusa l’ipotesi dell’omicidio. Nota per aver partecipato al reality Ladies of London e per la grandissima amicizia con Kate Moss, Annabelle Neilson se ne è andata dopo aver vissuto una vita decisamente tormentata.

morta_annabelle_neilson_top_model_kate_moss_alexander_mcqueen_17215314Proveniente da una famiglia aristocratica, Annabelle, che soffriva di dislessia, lasciò la scuola a 16 anni prendendosi un anno sabbatico per viaggiare a Perth, in Australia, dove però fu vittima di un’aggressione così violenta da costringerla alla ricostruzione chirurgica. Questo episodio la lasciò segnata a vita, portandola fino alla dipendenza da eroina che lei aveva raccontato così: «Ero molto depressa, la droga per me era un modo per allontanarmi dalla realtà. In un certo senso, posso dire che l’eroina mi salvò, perché altrimenti mi sarei uccisa».

Il successo arrivò a 22 anni, quando conobbe Alexander McQueen, diventando la sua musa e la migliore amica dello stilista. Di lui diceva: «Eravamo fratelli, fidanzati, anime gemelle. Molte volte la gente mi chiamava signora McQueen e spesso dividevamo il letto. Solo con lui sono stata davvero felice, mi aveva chiesto di sposarlo e dissi di no: me ne sono pentita». Su McQueen, morto suicida nel 2010 (un fatto che sconvolse la vita di Annabelle), la top model stava anche scrivendo un libro in questi ultimi mesi.

Il matrimonio, invece, arrivò nel 1994 con Nathaniel, figlio del banchiere Jacob Rothschild. Finì dopo tre anni, con un divorzio milionario in favore della donna, che dopo aver abbandonato le passerelle aveva anche iniziato ad apparire in tv e a scrivere libri per bambini e in favore delle associazioni di tutela delle persone dislessiche, attività mai abbandonate neanche dopo essere caduta da cavallo nel 2013, riportando fratture alla colonna vertebrale e al bacino. Kate Moss, una volta appresa la notizia della morte di quella che era stata una delle amiche più intime, ha postato lo scatto di un vecchio servizio fotografico realizzato insieme, con questa dedica, su Instagram: «Per sempre, riposa in pace».

Alena Seredova, frecciata a Buffon: «Non è bello per un bambino vedere nel letto una donna che non è la mamma»

«Mio figlio era in vacanza con papà (Gigi Buffon e Ilaria D’Amico) a Forte dei Marmi, mi ha mandato una foto di una casa in affitto e mi ha detto: “Mamma, perché non la prendi, così vieni qui e torniamo insieme?». Alena Seredova, ex di Gigi Buffon e attuale compagnia del manager Alessandro Nasi si confida con Alfonso Signorini, direttore di “Chi”, sulla sua vita dopo la separazione.

alena38Alcune frasi dell’intervista fanno capire che la Seredova non apprezza l’attuale situazione: “Non è bello per un bambino vedere nel letto una donna che non è la mamma”. Gigi ha appena lasciato la Juventus e firmato con il Paris Saint-Germain, alla domanda su chi tiferebbe in una sfida fra i due team, Alena ha risposto: “Ma che domanda… Juventus!”.

Laura Torrisi balla in bikini con la figlia

Ballano a piedi nudi sul prato davanti casa in totale libertà Laura Torrisi e la piccola Martina Pieraccioni. Stesso costume per mamma e figlia e sorriso contagioso.

C_2_fotogallery_3088843_0_imageL’attrice, felicemente fidanzata con Luca Betti, supera ad occhi chiusi la prova costume con le sue curve da capogiro…

Gb, a 60 anni sposa un 26enne e gli compra una casa, ma il ragazzo viene ucciso

Dopo aver dato tutto quello che aveva per amore, si è ritrovata all’improvviso senza un marito, piena di debiti e senza soldi in tasca, neanche quelli che le servirebbero a curarsi e a tornare a Edimburgo dallo Sri Lanka, dove è bloccata attualmente.

3804979_Schermata_2018-06-18_alle_19_08_53Diane De Zoysa, che oggi ha 60 anni, nel 2012 pensava di aver dato una svolta alla sua vita, fino a quel momento non particolarmente felice: aveva conosciuto un 26enne straniero, Priyanjana De Zoysa, se ne era innamorata e sette mesi dopo lo aveva sposato.

Per quel ragazzo aveva poi lasciato tutto, nel 2016 aveva venduto la sua casa di Edimburgo e si era trasferita da lui, nello Sri Lanka: con 100mila sterline aveva comprato una casa intestata alla famiglia del marito, con altre 31mila gli aveva finanziato un’impresa di minibus.
La favola di Diane venne però interrotta bruscamente il 30 maggio, quando un clan criminale, che puntava al denaro di suo marito, uccise Priyanjana con tre colpi di pistola. Da quel giorno la vita di questa donna generosa è diventata un incubo.

Avrebbe bisogno di tornare a Edimburgo e di curarsi per varie malattie legate al caldo, ma ormai non ha più soldi: pur di mantenere la famiglia del marito, infatti, ha accumulato debiti per migliaia di sterline. Per uscire da questa situazione vorrebbe vendere la casa che aveva comprato per loro, ma i suoi suoceri, proprio quelli che lei ha aiutato privandosi di tutto, glielo impediscono.

«Mi sento impazzire – dice Diane – Sento di essere intrappolata qui per sempre, sento che morirò qui. Per lasciare lo Sri Lanka avrei bisogno dei soldi per un volo e per riportare indietro tutte le mie cose: ma non ho più una sterlina. E i miei risparmi sono tutti in quella casa che i miei suoceri mi impediscono di vendere: ma io non voglio lasciarli qui a loro, visto come si sono rivoltati contro di me.

Le autorità britanniche alle quali mi sono rivolta non stanno facendo nulla: l’unica cosa che hanno fatto è stato inviarmi una lista di avvocati che parlano inglese». Il Foreign and Commonwealth Office ha assicurato di aver avviato le procedure per aiutarla: si spera in qualcosa di più consistente di una lista di legali.

Le Ferragni come le Kardashian: guarda le sorelle in casa

Altro che Kardashian! Le sorelle Ferragni non scherzano e scendono in campo in modalità reality. Una domenica pomeriggio a Milano con i rispettivi fidanzati si trasforma in un divertente siparietto tutto da condividere. I Ferragnez, come sono stati rinominati Chiara Ferragni e Fedez, accolgono nel super attico a Citylife Valentina e Francesca, sorelle della blogger, con i compagni e guarda cosa succede…

C_2_articolo_3146701_upiImageppFedez e compagni si divertono a sfidarsi alla Playstation spaparanzati sul divano. Le sorelle Ferragni alternano uscite sul balcone con vista sulla città a chiacchiere in casa. Chiara si concede una pausa modaiola fuori casa lasciando il piccolo Leone tra le braccia delle zie. Pranzo tutti insieme e selfie a volontà. Luca e Riku girano stories panoramiche dalla terrazza di Fedez, lui si stende al sole mostrando tatuaggi e occhiali da sole improbabili. Coccole al piccolo Leone che regala smorfie e sorrisi. La giornata in città corre veloce e nonostante l’afa milanese i Ferragnez se la spassano. La serie, sarà presto un nuovo business di famiglia?

Belen Rodriguez in crisi con Iannone: shopping e pranzo a casa di Stefano De Martino

Mentre impazzano le voci sulla crisi con l’attuale fidanzato, il pilota Andrea Iannone, Belen Rodriguez torna al passato e si fa vedere per Milano con l’ex marito, Stefano De Martino.

stefano-de-martino-belen-rodriguez-santiago_13081224La coppia è stata fotografata da “Chi” mentre passeggia sorridente e divertita per le strade della città, incurante della presenza dei paparazzi, assieme al piccolo Santiago.
I tre prima fanno shopping, poi comprano cibo da asporto e infine vanno a mangiare nella casa che Stefano ha preso a pochi passi da quella della Rodriguez.

Grande Fratello choc, Ken derubato mentre era nella casa: svuotato il conto corrente, aveva affidato il bancomat allo staff

Una beffa. Derubato nella casa più sorvegliata d’Italia. Quella del Grande Fratello, dove le telecamere sono in ogni angolo. Angelo Giuseppe, meglio noto come Angelo Sanzio (il Ken italiano del GF), ha visto il suo conto corrente svuotato. Prelievi continui, giornalieri, per tutto il periodo in cui il ragazzo era chiuso nella casa di Cinecittà: 1400 euro totali.

angelo_sanzio_gf15_cs_2018_thumb660x453La ricostruzione dell’accaduto l’ha fatta con la stazione dei carabinieri dell’Appia-Caffarella. Al momento dell’entrata negli studi blindati Angelo ha dovuto lasciare tutti gli effetti personali alla produzione Endemol Italia: telefonino, documenti, portafogli, denaro e il bancomat. Ed è proprio con il bancomat che il suo conto è stato svuotato: tra il 15 aprile ed il 22 maggio 2018 (giorno dell’eliminazione dal programma) sono stati effettuati prelievi continuati per un totale di 1.400 euro.

La scoperta è avvenuta per caso, una volta ritirati tutti i suoi effetti personali. Al momento di pagare, infatti, sul pos di un negozio dove voleva fare acquisti appariva la frase più odiosa: transazione non eseguita. Angelo, però, convinto di avere i soldi sul conto ha chiamato la banca per lamentarsi. Qui l’amara sorpresa: «Signore, ma lei sul conto ha solo 3,90 auro, cosa vuole da noi?». Al Ken italiano sono tremate le gambe.
Arrivato a casa si è stampato l’estratto conto e ha notato l’anomalia: lui non poteva di certo aver prelevato, visto che era blindato nella casa più spiata d’Italia. Ora i carabinieri che stanno seguendo il caso dovranno analizzare tutti i filmanti degli sportelli dove sono avvenuti i prelievi col bancomat del ragazzo e provare a dare l’identità al ladro.

«Prima di entrare nella Casa del Grande Fratello – racconta Angelo Sanzio, il Ken italiano – i concorrenti vengono portati per 4 giorni in hotel e affidati ad una persona che prende tutti gli effetti personali, sigillandoli in una busta gialla. Ho lasciato anche le mie carte di credito, convinto che venissero custodite in cassaforte».
Invece?
«Due settimane dopo la mia uscita dal GF, ho fatto un acquisto con il bancomat ma sul conto avevo solo 3,90 euro».
Come ha reagito la produzione del reality?
«Vogliono vederci chiaro, sono dalla mia parte».
Come giudichi l’esperienza in tv?
«Sono felicissimo del calore della gente e, soprattutto, di aver fatto ufficialmente coming out. Ero preoccupato della reazione della mia famiglia: ma, grazie al team del GF, ho avuto il coraggio di mettermi a nudo».
Nella casa hai stretto rapporti molto forti con Baye, Filippo e Lucia Bramieri.
«Baye è l’unico che ha davvero voglia di conoscermi fuori dal programma, la Bramieri mi aspetta a Milano, con Filippo c’è un po’ di amarezza: mi è dispiaciuto vedere sui social che si incontra a Roma con gli altri ragazzi».
E Aida?
«Si è offesa e mi ha bloccato su Whatsapp perché ho pubblicato lo screen della chat – che abbiamo con tutti gli altri gieffini – in cui lei abbandonava il gruppo».

Anna Falchi: «Per Salvini farei un calendario sexy, con un po’ di foglie»

Anna Falchi e il fidanzato Andrea Ruggeri, deputato di Forza Italia, per la prima volta insieme in un programma, a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, hanno raccontato la loro lunga relazione e molti aspetti inediti della loro vita privata.

3786669_1058_anna_falchi_calendario_salvini“Anche se sono sette anni che stiamo insieme, è la prima volta che partecipiamo in coppia ad un programma”, ha esordito la showgirl di origine finlandese. Tra voi due c’è stato subito un colpo di fulmine o prima di fidanzarvi avete atteso di conoscervi meglio? “Siamo stati ‘amici’ per nove mesi, io in quel periodo ero incinta e Andrea era fidanzato. Galeotto e’ stato suo cugino, Federico Vespa, con cui lavoravo in radio”. Federico Vespa, figlio di Bruno, è il cugino di Andrea. “Si. Federico ci ha presentato una sera e….” Vivete nella stessa casa? “Non conviviamo ma le nostre case sono ad appena 50 metri l’una dall’altra”. Come vi chiamate in privato? “Invece che amore ci chiamiamo ‘more’”. Ruggeri ha aggiunto: “suo figlio mi chiama ‘bradipo’, perché dice che è lento…” E’ vero che Anna è, come dire, molto attenta alla pulizia casalinga? “Molto attenta? Per la pulizia della casa è malata, disturbata, bisognerà chiamare la ‘neuro’ prima o poi. E’ una che accende l’aspirapolvere alle 7.30 del mattino e spalanca le finestre anche a gennaio…”. La Falchi, a Rai Radio1, ha confermato: “si, è vero, so di essere una rompiscatole. Meno male che non conviviamo, perché lui in casa è un disastro”.

Ospite da noi aveva detto a Matteo Salvini, collegato in diretta, che per lui era disposto a fare un calendario sexy. “Confermo, a me piace Salvini. Farei un calendario con lui, con un po’ di foglie, non con un nudo integrale”. E’ vero che lei ha sempre apprezzato politicamente Matteo Renzi? “Si, mi è sempre piaciuto molto da quel punto di vista. Ma lui mi ha sempre snobbata”. E Di Maio come le pare, fisicamente? “Non incarna il mio genere d’uomo, è troppo ragazzino, troppo sbarbatello, giovane”. Non le piacciono i toy boy? “E’ una parola desueta, come gli sugar daddy, gli uomini che stanno colle ragazze più giovani. Un po’ come Berlusconi”, ha scherzato la Falchi con il suo fidanzato, deputato berlusconiano. Lei è una delle donne più belle d’Italia: c’è mai stato un politico che ci ha provato? “Si qualche mano lunga c’è stata. Un ministro – ha detto la Falchi a Un Giorno da Pecora -, di centrosinistra, sposato. Era durante una cena, quasi istituzionale, con la classica mano morta. Io misi le gambe da una parte, per fargli capire che non mi interessava…”

Chiudiamo l’intervista con la domanda delle domande: quando vi sposerete? “Io – ha spiegato l’attrice – sto divorziando, dobbiamo aspettare questo. C’è un motivo per cui stiamo aspettando”. Quale? “C’è una persona – ha precisato Ruggeri – che ha difficoltà a mettere una firma. E non è Anna…”