Carmen Di Pietro: “Volteggiando sul trapezio ho vinto tutte le mie paure”

Reduce della brutta esperienza di pochi giorni fa, quando si trovava sul bus andato a fuoco nel centro di Roma, Carmen Di Pietro racconta sulle pagine del settimanale “Grand Hotel”, come ha superato la paura volteggiando nell’aria sul trapezio: “La cura l’ho trovata cimentandomi per la prima volta con un’esperienza che mi era sembrata sempre estrema e anni luce lontana da me…”, ha detto.

C_2_fotogallery_3088069_3_imageL’ESPERIENZA DEL CIRCO – Con la grazia e la disinvoltura di una consumata artista circense sotto il tendone del “Piccolo Circo dei Sogni” di Peschiera Borromeo, a due passi da Milano, Carmen volteggia sul trapezio senza paura. Ad invitarla è stato Paride Orfei, erede di quella che forse è la più famosa dinastia del circo e fondatore della scuola per artisti circensi. Titubante ma curiosa Carmen ha voluto raccogliere la sfida e vincerla: “Sono sbalordita”, ha detto la Di Pietro, “perché mai in vita mia avrei pensato di poter fare tutto ciò. Certo, sono sempre piuttosto in forma… Ma un conto è fare un po’ di body building, un altro volare per aria come… una pazza…”.

UNA ZINGARA DI NOME “PASQUA” – A fare questa “pazzia” Carmen è stata convinta da Paride Orfei stesso che l’aveva contattata poco tempo fa proponendole di partecipare ad uno spettacolo sulla storia del circo ed impersonare una zingara, di nome Pasqua. Una donna dal fascino magnetico che, leggenda narra, intorno ai primi dell’Ottocento conquistò Paolo Orfei, un monsignore di Urbino, nelle Marche. Stregato dalla bellezza di Pasqua, infatti, Orfei disse addio all’abito talare e con la sua bella fuggì per esibirsi come saltimbanchi per le strade d’Europa. “Tu saresti perfetta perché con la tua bellezza, i tuoi lineamenti mediterranei e la tua personalità,determinata e passionale insieme, ricordi proprio quella che, nei racconti che sento fin da bambino, per gli Orfei fu una vera donna del destino”, le aveva detto Paride.

MILLE PAURE – La proposta circense è capitata a proposito, dopo l’esperienza del bus andato a fuoco. “Sono una paurosa, anzi, forse una delle persone più paurose nel mondo dello spettacolo. In macchina con me non si possono superare i cento all’ora…”, racconta la Di Pietro.

L’INCIDENTE IN GERMANIA – “Quello che ho vissuto a Roma pochi giorni fa è stato un grandissimo shock, ma non è il primo della mia vita…”, aggiunge la showgirl, che racconta di un brutto incidente in auto avuto quando era una ragazzina in Germania: “Ero con mia cugina che aveva appena preso la patente… le strade erano ghiacciate… e ci siamo schiantate contro un guard-rail. Io mi sono rotta una gamba e sono rimasta un mese con l’ingessatura e anche mia cugina ha riportato diverse fratture. …Da allora non solo non amo la velocità, ma nemmeno qualsiasi altra situazione di pericolo, come l’altezza e gli spazi chiusi”.

LA STRANA TERAPIA – Come ha fatto Paride Orfei a convincerla a salire su un trapezio nella sua scuola di circo? Lo spiega Carmen stessa: “Il giorno dopo l’incidente di Roma avevamo fissato le prove del nostro spettacolo e quando sono arrivata lui ha visto subito che sembravo un’altra persona: ero terrorizzata. Prima mi ha abbracciata, poi, con la sua voce calda e il tono sicuro da grande artista del circo, mi ha detto: ‘Ti fidi di me? Ho io un rimedio per farti passare la paura. Ti faremo salire noi sul trapezio in tutta sicurezza e avrai una rete di protezione. Tu hai buoni muscoli, si vede che ti alleni in palestra. Non avrai difficoltà a stare ben attaccata alle corde. E quando sarai lassù vedrai che molte tue ansie spariranno’. Il suo tono era così rassicurante che ho voluto provare: una volta lassù è stata proprio una magia. Ero io che controllavo tutto, con la forza delle mie braccia. E la grande paura che mi aveva attanagliato fino a poco prima era svanita”.

Charlene Wittstock rifatta? Lineamenti sospetti, eccesso di ritocchini per la principessa di Monaco?

Bellissima, come sempre, elegante e super sexy. E’ apparsa in gran forma Charlene Wittstock ai Rolex Master di tennis 2018. La principessa di Monaco, che ha da poco comiuto i 40 anni, ha sfoggiato un nuovo look che lascia senza fiato: capelli cortissimi e rossetto rosso fuoco. Ma a rapire l’attenzione sono i suoi lineamenti che appaiono sospetti. La bella Charlene eccede coi ritocchini? Ecco le immagini del prima e dopo.
Gli anni passano ma sul suo volto sembrano non lasciare segni. Merito di madre natura o di qualche chirurgo estetico? Ai Rolex Master di Tennis 2018, Charlene Wittstock appare più bella ed elegante che mai mostrando al mondo il suo nuovo look.

42_20180426093530 (1)Quarant’anni compiuti da poco, la principessa di Monaco ha scelto un nuovo taglio di capelli, super corto e molto più sbarazzino che la rende incredibilmente sexy e piuttosto diversa rispetto a quando sfoggiava una rassicurante chioma medio-lunga dal colore più chiaro, delicatamente raccolta dietro la nuca.
La bella Charlene, oggi, mostra anche un make up più deciso portando con disinvoltura un rossetto rosso fuoco che difficilmente passerebbe inosservato. Soprattutto se abbinato a un paio di tacchi a spillo dell’identico colore che spezzano il bianco e il blu dell’outfit, che ricorda fortemente quello – sebbene più casto e sobrio – indossato per la stessa occasione nel 2011: quella dolcezza immortalata 6 anni fa sui campi di terra rossa ha lasciato il posto a una ritrovata sensualità.

Ma guardando da vicino il volto di sua altezza, anche i meno acuti degli osservatori non hanno potuto fare a meno di notare come i lineamenti sembrano essere cambiati. I più maliziosi insinuano che la moglie di Alberto di Monaco abbia ceduto alla tentazione di qualche ritocchino, lasciandosi prendere troppo la mano.

Insomma, per Charlene si apre un nuovo capitolo in fatto di stile ma speriamo non ecceda con gli interventi estetici: a noi sembrava già perfetta anche in versione acqua e sapone.

Occhi grandi e blu, Anastasia è la bambina più bella del mondo: ha solo 6 anni

Anastasia Knyazeva è “la ragazza più bella del mondo” per i suoi lineamenti da bambola e i grandi occhi blu. Di nazionalità russa, potrà calcare le passerelle più importanti e già vanta più di 500 mila follower. Anastasia però ha soltanto sei anni.

9d00593a13669e472b63cc0230a29228Le sue foto riscuotono grande successo e a gestire la pagina ci pensa la madre, come riporta il Daily Mail. I fan sono stati catturati dalla sua bellezza e seguono attentamente l’inizio della sua carriera commentando gli scatti più belli.
La piccola sembra seguire le orme di Thylane Blondeau, la 16enne francese, modella e figlia del calciatore Patrick Blondeau, che si è aggiudicata il titolo in precedenza. A 10 anni ha posato per un numero di Vogue Paris e le sue foto hanno innescato polemiche per la forte carica sessuale espressa nonostante la giovane età.

Il clochard gli chiede una sigaretta, lui scopre che è il fratello che non vedeva da 28 anni

Un veterano, che ha offerto una sigaretta a un senzatetto, ha scoperto che era il fratello perduto da lungo tempo, che aveva visto l’ultima volta 28 anni fa.
Roy Aspinall stava passeggiando a Wigan, Manchester, quando ha visto l’uomo. Il 36enne racconta che “qualcosa nei suoi lineamenti” lo ha incuriosito, e ha deciso di chiedergli di più sulla sua vita.

3403869_1516_fratelliritrovatiL’uomo era Billy White, 28 anni, il fratello che Mr Aspinall aveva visto per l’ultima volta da bambino in una carrozzina. Aspinall ha detto che si è riempito di emozione quando il significato dell’incontro casuale è diventato chiaro: “Ho telefonato a mia sorella, ero in lacrime. Non puoi spiegare una sensazione del genere, mia madre ha sempre parlato di Roy”.
Aspinall ha così immediatamente invitato il fratello a stare a casa sua, da allora i due hanno stretto un saldo legame. “Mi sento come se non ci fossimo mai separati, vedere i miei stessi tratti in qualcun altro è qualcosa che non ho mai provato prima”, come dire ‘ho un fratello'”

Gwyneth Paltrow e sua figlia Apple: “Due gocce d’acqua”

Quando si dice ‘Tale madre, tale figlia’. I lineamenti sono identici, per non parlare dei lunghi capelli biondi che incorniciano loro il viso.

C_4_articolo_2159385__ImageGallery__imageGalleryItem_6_image

A guardarle in questa foto si direbbe che sono due gemelle, non fosse per il fatto che una è la mamma e l’altra la figlia. E’ il selfie pubblicato da Gwyneth Paltrow su Instagram che la ritrae assieme alla figlia Apple, 11 anni, che l’attrice di ‘Sliding Doors’ ha avuto dall’ex marito Chris Martin.