Fabrizio Frizzi e l’incontro con Carlotta. “Disse a Mirigliani, guarda quella miss che bel viso ha”

Succede tutto nel 2002, l’anno in cui Fabrizio Frizzi viene scaricato pubblicamente dall’allora direttore di Rai Uno, ma anche l’anno in cui trova l’amore. Fabrizio e Carlotta, una fiaba che inizia sul palcoscenico di Miss Italia, lui conduttore, lei concorrente e poi valletta. Venticinque anni di differenza, dodici di fidanzamento, lui che nel 2013 assiste al parto e alla nascita della loro Stella, quindi il matrimonio di lì a pochi mesi. Coppia affiatata, mai chiacchierata. Una favola spezzata da un’emorragia cerebrale.

313154319bf8276fe-frizziL’INCONTRO. È il 2001, Carlotta Mantovan ha appena finito il liceo classico a Mestre, gli amici la iscrivono alle selezioni di Miss Italia senza immaginare che approderà a Salsomaggiore. Dicevano che era troppo bassa, un metro e settantadue. Carlotta e Fabrizio si vedono per la prima volta sul palco di Enzo Mirigliani, un giorno lui ricorderà che l’aveva colpito subito: «Guarda che bel viso ha quella ragazza». Gareggia con il numero 6, arriva in finale e sfiora la vittoria. Seconda. L’anno dopo, 2002, com’erano soliti fare Enzo e Patrizia Mirigliani con le miss giunte sul podio, Carlotta viene richiamata a Salsomaggiore, il suo incarico è condurre la lotteria di Miss Italia. E ritrova Fabrizio…

Miss vince il concorso di bellezza e poi fa una rivelazione choc: “Sono un uomo”

Arina Alieva vince il concorso di bellezza, ma subito dopo essersi aggiudicata la finale fa una rivelazione che spiazza tutti. La ragazza in lizza per il titolo di Miss Virtual Kazakistan ha svelato di essere un uomo.

m_fmqfLa bella miss è in realtà un 22enne kazako, Ilay Dyagilev, che ha ottenuto oltre 4000 mila candidature per partecipare al concorso di bellezza, arrivando tra le finaliste, fino a quando non ha svelato il suo segreto. Tutto era iniziato per gioco, ma di volta in volta, riusciva ad avanzare nella competizione e quando ormai si è reso conto di essersi spinto troppo oltre ha rivelato tutto.
Ilay ha ammesso di essere un uomo e di aver attuato la trasformazione con trucco e accessori grazie alla sua compagna. Il suo scopo era di far capire come oggi la bellezza sia stereotipata e uguale per tutte: le ragazze si truccano e pettinano nello stesso modo, non differenziandosi per le loro caratteristiche fisiche, al punto che anche un uomo, se ben truccato, può sembrare uno di loro.
Ovviamente il ragazzo è stato squalificato e sostituito da un’altra miss.

Bellezze venete 2018, ecco le 12 sexy ragazze della porta accanto

Non solo fotomodelle e aspiranti Miss, ma anche studentesse, impiegate, bariste, cameriere, commesse, estetiste e parrucchiere. Ragazze belle e normali che hanno accettato di mettersi in gioco sognando il mondo della moda e dello spettacolo.

C_2_fotogallery_3085570_upiFoto1FE’ uscito Bellezze Venete 2018, il calendario nato dodici anni fa da un’idea dell’art director padovano Paolo Braghetto per valorizzare le ragazze di tutta la regione. Gli scatti sono stati affidati ai padovani Gabriel Munari, Andrea Rigon e Oscar Salmistraro, al veneziano Claudio Gervasutti e al rodigino Luca Stocco. Le protagoniste, selezionate dopo numerosi casting, sono le padovane Alice, Chiara, Diana, Eleonora, Federica, Ilenia, Jessica, Maria Teresa, Sharon, Valentina; le veneziane Ilaria, Jessica, Morena, Veronica; la trevigiana Federica; la vicentina Andrea, la rodigina Federica e la veronese Elisa.

Alessia, la Miss con la bimba in braccio: “Insulti sui social? Li ignoro. Con la gravidanza mi sento più bella”

Alessia Spagnuolo ha 24 anni, è pugliese, nata a Grottaglie, ma cresciuta a Teramo in Abruzzo. Il suo nome forse non vi dice niente, ma della sua storia si parla da un paio di giorni per via di qualcosa di particolare: è una giovane mamma, e alle selezioni di Miss Italia si è presentata con la sua bambina Chloé, 6 mesi, in braccio nel marsupio.

Schermata 2018-01-23 alle 15.28.41_23154154Oggi Alessia è stata ospite de La Vita in Diretta, e ha raccontato ciò che ha passato negli ultimi giorni dopo la sua decisione, non del tutto volontaria, di andare al casting con la sua bambina: partendo innanzitutto dal motivo della presenza della piccola. «Non avevo nessuno a cui lasciarla – confessa – mia madre lavora, il mio compagno anche, io sono originaria della Puglia quindi molti dei miei parenti vivono giù. Lei è una bimba bravissima, quasi una bambola, ma non mi piace starle lontano, a volte mi mette ansia saperla lontana da me».
Le foto di questa giovane ragazza con la sua bimba in braccio hanno fatto il giro dei media, scatenando tantissimi commenti negativi sui social: la sua colpa, secondo alcuni utenti, sarebbe di aver sfruttato proprio la piccola per avere più visibilità. «Gli insulti sui social? Qualcuno diceva: non ti curar di loro ma guarda e passa…». «Miss Italia per me è un sogno – racconta – avevo già partecipato nel 2014 al concorso guadagnando le finali nazionali, quest’anno ci ho voluto riprovare. Partecipo in un’altra veste, una donna e una mamma, e il mio compagno mi ha sostenuto: mi ha detto goditela tutta».
«Il mio primo fidanzato non voleva che partecipassi: avevamo 18 anni, magari ci stava che fosse geloso: quando ho partecipato nel 2014 cambiai fidanzato. Credo sia stato giusto partecipare adesso, mia figlia mi sta portando una fortuna immensa», scherza Alessia, che con la bimba in braccio ha convinto i giudici e ha passato le prime selezioni. «Quattro anni fa avevo un fisico diverso, la maternità mi ha cambiato: ero più soda, ora ho qualche chilo in più ma mi piaccio di più adesso».

Ruby Ter, chiesto il processo per Berlusconi: è indagato per corruzione insieme ad una ex Miss

Una richiesta di rinvio a giudizio di Silvio Berlusconi è stata depositata dalla Procura di Torino. Il procedimento è uno dei filoni della cosiddetta inchiesta ‘Ruby ter’ ed è stato originato dalla decisione presa il 29 aprile 2016 da un gup di Milano di ‘spacchettare’ il processo principale e di trasferire gli atti a sette diverse procure per competenza territoriale.

Combo Berlusconi-BonasiaBerlusconi è indagato per corruzione in atti giudiziari insieme a Roberta Bonasia, 32 anni, di Nichelino, ex infermiera e concorrente a Miss Italia 2010, poi diventata modella.
Secondo le indagini, svolte originariamente dalla procura di Milano, l’ex premier destinò somme di denaro alla Bonasia, che poi avrebbe reso testimonianze non veritiere nei procedimenti sulle cene di Arcore. Per la donna si è così aggiunta un’ipotesi d’accusa di false dichiarazioni.

Miss sfregiata con l’acido: 10 anni di carcere a Tavares, l’ex di Gessica Notaro

È stato condannato a 10 anni Eddy Tavares, 29 anni di Capo Verde, che la notte del 10 gennaio ha sfregiato con l’acido l’ex fidanzata Gessica Notaro.

3314505_1619_gessica_notaro_edson_jorge_tavaresLa sentenza è stata letta attorno alle 16 dal gup di Rimini Fiorella Casadei. Il pm Marino Cerioni aveva chiesto 12 anni di reclusione.

Gessica Notaro, la Miss sfregiata a Le Iene: “Dissi a mia madre, mi sto sciogliendo? Lei rispose sì”

Gessica Notaro racconta la sua storia a Le Iene, durante un servizio di Veronica Ruggeri. La donna, che aveva avuto un trascorso nel mondo dello spettacolo e addestratrice di leoni marini, è stata sfregiata in viso dal suo ex. La sua storia è nota a tutti, ma in questo servizio si è voluta mettere a nudo per raccontare il suo calvario fisico, emotivo e giudiziario.

iene_18165525L’ex miss ha ricordato il rapporto con il suo ragazzo: inizialmente tutto andava bene, poi ha inziato ad essere geloso, aggressivo nei confronti di chi la guardava o le stava a fianco fino a decidere di lasciarla. Lui lasciò lei e Gessica ammette di essersi sentita libera, ma purtroppo da quel momento ha iniziato a perseguitarla, a seguirla, a minacciarla, fino a compiere il gesto folle.
Gessica ricorda che lui le aveva annunciato che l’avrebbe sfregiata, così per mesi ha ammesso di aver girato con un casco per proteggersi, dissuasa dai suoi amici e persino da sua madre che non pensavano che l’ex fosse capace di tanto, ha smesso di usare questa precauzione e, approfittando di un abbassamento di guardia, l’uomo ha portato a termine il suo folle progetto.
Gessica era fuori da casa quando è stata colpita dall’acido, si è subito resa conto di quello che stava succedendo e quando ha visto la madre racconta: «Le ho urlato ‘mi sto sciogliendo vero? Mi sto sciogliendo’ e lei mi ha fatto cenno di sì». Poi la corsa in ospedale, gli interventi, i tentativi di salvare l’occhio sinistro.
Gessica mostra a la Ruggeri come vive oggi: costretta a mettere sempre un velo in viso quando esce di casa per non avere contatti con i raggi solari, a fare riabilitazione ogni giorni tra forti dolori, a sottoporsi a continui interventi. La sua è una vita sconvolta, ma Gessica non si arrende e continua a lottare per sé e tutte le altre donne vittime di violenza, fino a vincere Women for Women against Violence, Premio Camomilla per la sua lotta contro il femminicidio.

Miss esclusa dal concorso: “Hanno visto le mie vecchie foto provocanti”

La modella Margaux Legrand è convinta che l’esclusione da Miss Francia, giustificata ‘ufficialmente’ con l’espressione “motivi personali”, sia da addebitare a un servizio fotografico, fatto in passato dalla 22enne, vincitrice del titolo ‘Miss Centre Val de Loire’ e giudicato troppo provocante.

a-krDI-RLUJ7XnP1kRVWBzDS07o0xM-656x492@Corriere-Web-Sezioni

Lo racconta al quotidiano ‘La Nouvelle République’.
Per confermare la sua tesi la ragazza ha anche pubblicato sulla sua pagina Facebook le foto di quegli scatti. “Ai tempi non immaginavo certo che avrei potuto vincere un titolo da Miss”, scrive la giovane nel post su Facebook del 9 novembre scorso, e poi “non credo sia giusto fare l’equazione tra nudo e volgarità”, perché “lo si può essere molto di più da vestite”. E si chiede anche chi abbia mandato quegli scatti alla giuria del concorso di Miss Francia.

Elezioni Usa, le miss confermano: “Trump nei camerini con noi nude”

Dopo le polemiche e gli scandali degli ultimi giorni, arrivano le conferme dalle miss Trump entrava nei camerini dei «suoi» concorsi di bellezza mentre loro erano nude. Tasha Dixon, Miss Arizona nel 2001, ha detto a una tv californiana che il tycoon di Fifth Avenue entrò «piroettando come in un giro di walzer» nello spogliatoio mentre le ragazze erano nude o seminude per prepararsi alla sfilata in bikini.

150401135439-donald-trump-gallery-12-super-169

Un’abitudine che a quanto pare il candidato repubblicano alla presidenza aveva da tempo: secondo Buzzfed quattro reginette di bellezza hanno rivelato che nel 1997 «The Donald» aveva «ispezionato», per usare il termine usato da Trump con la «boccaccia» della radio a luci rosse Howard Stern, i camerini di Miss Teen USA sorprendendo le concorrenti senza veli: alcune ancora minorenni. Tre delle quattro ex Miss Teen hanno chiesto di restare anonime. «Ricordo che mi stavo vestendo e all’improvviso mi son trovata quest’uomo davanti», ha detto la quarta, l’ex Miss Vermont Teen USA Mariah Billado che ha autorizzato a usare il suo nome. Trump avrebbe detto alle ragazze di non scandalizzarsi: «Non vi preoccupate, ho già visto tutto prima».

Rosaria Aprea, la Miss picchiata denunciata per stalking: ha investito l’ex con l’auto

Macerata Campania – Da vittima a carnefice. Rosaria Aprea, la miss picchiata dall’ex fidanzato violento, diventata un simbolo contro la violenza sulle donne, è ora accusata di stalking. La giovane modella di Macerata Campania che nel 2013 perse la milza dopo le botte dell’ex fidanzato, ha ricevuto un’ordinanza di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati da un uomo che lei avrebbe tentato di investire con la propria autovettura. L’ordine restrittivo è stato firmato, due giorni fa, dal gip Nicoletta Campanaro del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della vittima e del pubblico ministero che ha seguito il caso.

rosaria_aprea_miss_cicatrici_645

La procura, che un anno fa si era schierata a tutela della Aprea, ora la accusa.Miss Rosaria avrebbe avuto un legame sentimentale con l’uomo qualche anno fa.
E così, la ragazza che aveva partecipato e vinto una fascia al concorso di bellezza Miss Italia, il 13 aprile scorso aveva pigiato il piede sull’acceleratore della sua vettura, tentando di investire l’ex, un imprenditore di 34 anni. Trasportato d’urgenza in ospedale, era stato medicato e dimesso. Immediatamente dopo i fatti, però, aveva denunciato Rosaria per stalking ai carabinieri della compagnia di Santa Maria Capua Vetere. I militari avevano poi inviato gli atti in procura. Analizzato il fascicolo, il gip ha emesso la misura del divieto di avvicinamento all’imprenditore. La stessa ordinanza è stata notificata a due amiche della Aprea che si trovavano con lei al momento dell’investimento. L’avvocato Giuseppe Foglia ha presentato ricorso al Riesame.