Rosa Perrotta, tête-à-tête al party e Pietro Tartaglione fa il geloso

Si immagina mamma e pensa alle nozze, intanto la sua scollatura provocante a un evento del Fuorisalone stuzzica non solo i presenti ma anche le gelosie del fidanzato Pietro Tartaglione. Rosa Perrotta in via Manzoni all’interno di una boutique incontra Fabrizio Corona e scatta l’abbraccio. Poco dopo Pietro la cinge a sé, per sottolineare che Rosa è la sua promessa sposa. Il siparietto di gelosia è servito.

C_2_articolo_3135374_upiImagepp
La proposta di matrimonio è arrivata in diretta tv durante l’ultima puntata dell’Isola dei famosi. La coppia dunque si prepara alle nozze e la Perrotta ha già detto di vedersi mamma in un futuro molto prossimo. In attesa del fatidico sì la coppia presenzia agli eventi mondani tra foto paparazzate, selfie con i fan e chiacchiere tra vip e normal people. L’altra sera si sono ritrovati insieme a Corona e Rosa ne ha approfittato per un caloroso saluto, sotto l’occhio attento del fidanzato Pietro che poco dopo la stringe a sé bisbigliandole all’orecchio…

Melissa Satta e Boateng, guarda la festa per Maddox

Festa di compleanno nel giardino di casa per il figlio di Melissa Satta e Kevin Prince Boateng. Per i quattro anni di Maddox party a tema tra supereroi, giochi all’aperto e un ricco buffet in una giornata di sole a Francoforte, dove gioca il Boa. E per chiudere in bellezza, uno scatto di famiglia davanti alla torta con Spiderman…

C_2_articolo_3134442_upiImageppCon un costume da Spiderman muscoloso, il piccolo Maddox si diverte in giardino con il Superman-animatore: insieme studiano il percorso a ostacoli tra cerchi, tunnel e una minuscola porta da calcio.

C_2_fotogallery_3087350_3_imagePalloncini colorati, tavole imbandite e griglia per una giornata di festa in Germania, dove si è trasferito a giocare il calciatore dopo la parentesi di un anno nel Las Palmas. Davanti alla torta Melissa e il marito stringono tra le braccia il loro bambino sorridente. “Best bday party”, cinguetta soddisfatta la showgirl.

Jamie Luner, star di “Melrose Place” accusata di aver molestato un minorenne

Jamie Luner, la Lexi Sterling di “Melrose Place”, è stata citata in giudizio dal 35enne Anthony Oliver che accusa essere stato drogato e molestato sessualmente dopo un party a Los Angeles. I fatti risalgono al 1998, quando il ragazzo aveva 16 anni. Secondo la denuncia, Jamie gli avrebbe fatto bere whiskey e somministrato alcune metanfetamine per poi portarlo in una stanza per girare un video mentre la donna ha iniziato a praticargli del sesso orale.

920x920Oggi, a vent’anni di distanza, Oliver ha deciso di denunciare formalmente l’attrice presentandosi al dipartimento di polizia di Los Angeles. Come scrive TMZ, l’uomo avrebbe deciso di parlare incoraggiato dal suo terapista, che sta frequentando per via dei suoi problemi di alcolismo.

Intanto il manger della Luner ha dichiarato: “Tutte queste accuse sono completamente infondate e le riteniamo parte di uno schema di estorsione mirata”. Aggiungendo che “Anthony Oliver ha una storia di cause legali e ha presentato 27 cause federali negli ultimi 8 anni”.

La vicenda finita nei verbali della polizia si sono svolte proprio negli anni in cui la Luner è entrata nel cast “Melrose Place”, nel corso della sesta stagione. Nella serie ambientata in un complesso residenziale di West Hollywood e che racconta storie, sogni, aspirazioni e quotidianità di un gruppo di giovani, l’attrice interpretava “Lexi” Sterling, conturbante e manipolatrice moglie di Brett Cooper, ruolo affidato a Linden Ashby.

Alena Seredova festeggia 40 anni… allo stadio

Allo Stadio Olimpico di Roma per un evento benefico in difesa delle donne. Così trascorrerà al sera del suo compleanno Alena Seredova, insieme ai figli e al compagno Alessandro Nasi. La ex moglie di Gigi Buffon spegne 40 candeline e al Corriere della Sera racconta: “Ho già molto dalla vita… vorrei che continuasse a sorridermi come oggi”.

C_2_articolo_3129679_upiImageppChissà se le organizzeranno un party a sorpresa, ma intanto lei scarta i regali sui social…
“Affronto la vita con il sorriso, ci provo, anche se non mi riesce proprio sempre” dice la vulcanica Alena che sul suo profilo appare sempre allegra e intenta a divertirsi con i figli. Ironica e in gamba, la Seredova scherza perfino sulle rughe: “Ci sono, provo a conviverci — precisa —. Per mantenere bella la pelle uso buone creme, faccio tanta attività fisica e cerco di mangiare bene…”.

E del suo futuro dopo gli anta, dice: “Sono sempre stata una ragazza matura e diventando mamma ho solo cambiato certi aspetti, questo non vuol dire che non sono in grado di fare follie. I miei figli e il mio compagno sono sicuramente il grande pilastro per la mia felicità, ma non solo loro, anche la mia famiglia a Praga, il mio cane e tanti veri amici. Sono molto fortunata… Inizio a pensare a tante belle cose che mi aspettano in futuro e che si riescono a vivere solo con l’età che avanza”.

Mistero dietro lʼaddio tra Jennifer Aniston e Justin Theroux: erano sposati?

Jennifer Aniston e Justin Theroux si sono separati. Ma poi erano davvero sposati? Questo il mistero che circola in rete. In dubbio ci sono le nozze celebrate nel 2015 tra i due attori. Il sontuoso party nella villa di Bel Air non era passato inosservato, ma secondo Tmz non ci sarebbero documenti ufficiali di quella celebrazione. E neppure gli avvocati pare siano stati contattati.

C_2_articolo_3124128_upiImageppSembra anche che altri avvocati divorzisti famosi non siano stati contattati da Jennifer o Justin. Che i due non abbiano bisogno di un vero e proprio divorzio, in quanto non si siano mai sposati? E mentre i fan sperano che la Aniston possa ritornare con il suo ex Brad Pritt, rimasto single dopo l’addio ad Angelina Jolie, c’è anche chi dice che tra Jen e Justin ci sia stata una terza persona. Pare che l’attrice non digerisse l’amicizia tra Theroux e Naomi Watts e abbia fatto spesso scenate di gelosia. Fatto sta che la Aniston e Theroux dopo la fine della loro storia d’amore hanno detto di voler restare amici… Ci riusciranno?

Kim Kardashian, sfodera il suo lato migliore…

C_2_fotogallery_3084483_5_imageAl party di beneficenza del Children’s Hospital di Los Angeles ha partecipato anche lei, Kim Kardashian. Con un capello impeccabile e un abito super aderente aperto sull’addome, la ricca regina dei reality ha messo in luce il suo “importante” lato B. Guarda che profilo!

Paris Hilton in Thailandia: cosa nascondono quelle morbide forme?

Saluta i suoi fan da uno splendido resort di Phuket, in Thailandia, mentre si gode le vacanze, ma sotto quel costume intero fucsia si nasconde qualcosa?

C_2_fotogallery_3084257_upiFoto1FLe morbide forme che Paris Hilton mostra a bordo piscina sulle sue pagine social accendono la curiosità dei follower che le chiedono diretti: “Sei incinta?”. Dopo la festa per il baby shower della sorella Nicky, che sta per dare alla luce il secondo figlio, tocca ora all’ereditiera più famosa d’America preparare il party per il suo bebè?

Weinstein, modella italiana: “Mi pagò per stare zitta, ma ora mi pento”

Ambra Battilana Gutierrez è nata a Torino da padre italiano e madre filippina, ha 25 anni, fa la modella. Ha lavorato a Londra, a Parigi e poi a New York. Ma due anni fa dice di essere fuggita dalla Grande Mela a causa di Weinstein: aveva denunciato alla polizia le molestie. Lui le aveva offerto un milione di dollari per il silenzio. Dopo un primo momento di esitazione, lei ha accettato e ha deciso di andare via dagli Stati Uniti. Ora però la ragazza è pentita ed è pronta a denunciare nuovamente il produttore. “Spero si apra presto il processo, voglio che Weinstein finisca in tribunale”, ha detto la modella a La Stampa.

453CD13800000578-0-image-a-24_1507746156836E’ il 2015 quando l’allora 22enne Ambra viene notata dal produttore hollywoodiano a un party a New York. Lui chiede di incontrarla in privato. “Andai nel suo ufficio con il mio book sotto braccio”, ha raccontato la ragazza. In quel primo incontro Weinstein le avrebbe toccato il seno e avrebbe cercato di metterle la mano sotto la gonna. Lei però dice di essere fuggita e di essere andata subito dalla polizia. Le forze dell’ordine le avrebbero chiesto di tornare da lui con un microfono per raccogliere le prove, ma una volta in albergo lei non avrebbe avuto il coraggio di entrare nella sua stanza, era “terrorizzata”.
Ambra riesce ugualmente quel giorno a rubare a Weinstein una dichiarazione importante: “E’ normale, lo faccio sempre”, avrebbe detto lui dopo aver ammesso di averle messo le mani addosso. Ma per il procuratore non era sufficiente per procedere con un’incriminazione.
La modella racconta che, dopo la denuncia, i giornali hanno cominciato a descriverla come una “prostituta” e “una professionista del ricatto”. “Ho raccontato la verità… ma la mia immagine ne è uscita distrutta”. E’ lo stesso avvocato di Ambra a consigliarle di firmare l’accordo di riservatezza da un milione di dollari con il produttore hollywoodiano. “All’inizio rifiutai, erano soldi sporchi. Ma ero sola. Ho avuto paura. E ho firmato”, ha ammesso la modella. In cambio del milione Ambra ha dovuto consegnare smartphone e le password di tutti i suoi account. Weinstein voleva avere la certezza che non ci fosse più traccia di quell’audio.
Dopo aver firmato l’accordo, Ambra decide di lasciare New York. “Nessuno mi chiamava più per lavorare. Ero depressa. Mio fratello mi portò nelle Filippine, dove sono rimasta un anno e mezzo”. La ragazza però col tempo è riuscita a guarire “grazie all’amore di amici e familiari”. Adesso Ambra si dice pronta a denunciare di nuovo il produttore. E nonostante le difficoltà degli ultimi anni, lei è pentita soltanto di non essere andata fino in fondo nel 2015 perché “situazioni del genere capitano a tutte le donne. Le denunce sono riuscite a far aprire gli occhi alle persone. Credo che sostenendo le vittime e rimanendo uniti la situazione cambierà”.
Weinstein, modella italiana: “Mi pagò per stare zitta, ma ora mi pento”

Cristina Buccino, ecco come modello il mio fondoschiena

Per mantenere le sue curve perfette Cristina Buccino non ha segreti. Tanta ginnastica social che fa bene non solo alla tonicità dei muscoli e al suo fondoschiena ma anche ai follower che apprezzano i video sensuali che la ex naufraga posta dalla palestra. Alle ore 18.22 prende il via la lezione di squat: le pose sono da capogiro, i risultati degli esercizi sono sotto gli occhi di tutti: lato B da dieci e lode.

C_2_articolo_3106979_upiImageppTra shooting e palestra le giornate della Buccino scorrono veloci e alla sera via di corsa per party e uscite mondane. Stretta in miniabiti o avvolta da conturbanti leggings che mettono il risalto le sue forme, Cristina sfodera le sue armi di seduzione. Si mantiene in forma con gli esercizi fisici e la modella posta le sue sessioni sportive sul suo profilo social conquistando sempre più fan. Che l’esercizio faccia bene è un dato di fatto: basta guardare che glutei scolpiti sfoggia!

“Claudia Gerini mi propose di fare sesso a tre”: la rivelazione di una delle vittime di Weinstein

Dopo che è scoppiato il caso, molte attrici e donne dello spettacolo hanno raccontato di aver subito molestie e ricevuto proposte indecenti. La modella neozelandese Zoe Brock ha rilasciato a “Variety” rivelazioni bollenti non solo sul produttore cinematografico ma anche su un’attrice italiana. “Claudia Gerini mi propose sesso a tre col suo compagno”, ha raccontato.

3305856_2228_collage_2017_10_16_3_Come riporta Dagospia: “La Brock si trovava in macchina con Lombardo (ex presidente di Miramax Italia, ndr) Weinstein e il suo assistente Rick Schwartz, per andare all’Hotel du Cap dove doveva tenersi un fantomatico party. Poi Lombardo e Schwartz lasciarono la stanza e Weinstein fece avances indesiderate. Incontrò di nuovo Lombardo uno o due giorni dopo, le disse che aveva sentito dell’accaduto le mostrò solidarietà. La sua fidanzata di allora, Claudia Gerini, la invitò a Roma, dove, dice la Brock, la coppia tentò di convincerla a fare sesso a tre”.
Zoe Brock ha spiegato: “Aveva una deliziosa fidanzata di nome Claudia Gerini, mi invitarono a Roma un paio di settimane dopo. Arrivai la sera e scoprii che avevano solo un letto. Quando chiarii che non avrei dormito nel loro letto, dormii sul divano, sopportando i rumori mentre facevano sesso a volume molto alto. Era troppo tardi per prendere un treno, avevo troppa paura di dormire in strada”.