Claudio Baglioni, che fisico da… “capitano”!

Un “capitano” coraggioso e… in perfetta forma, come mostrano gli scatti del settimanale “Chi”. A 67 anni Claudio Baglioni sfoggia un fisico tonico e muscoloso. In costume, abbronzatissimo, su una barca a Lampedusa insieme alla bella compagna Rossella Barattolo, il cantante si è concesso un periodo di relax prima di cominciare il suo megatour per festeggiare 50 anni di carriera.

C_2_fotogallery_3089247_4_image (1)Dopo aver confermato che tornerà sul palco di Sanremo anche nel 2019 in qualità di direttore artistico, Baglioni è adesso pronto per l’altro grande appuntamento che lo attende: il megatour per l’Italia che partirà ad ottobre. Per l’anteprima intanto, il cantante salirà sul palco dell’Arena di Verona il 15 settembre.
Ma per ora solo relax, sole e lunghe nuotate insieme alla compagna, che gli è accanto dal 1994 e che ha sempre seguito la sua carriera in maniera silenziosa e discreta, ma decisiva.

Paolo Bonolis e il regalo per i 57 anni, vacanza con Sonia Bruganelli e i figli Adele e Davide a Formentera

FORMENTERA – In vista della festa per i suoi 57 anni, che compirà il prossimo 14 giugno, Paolo Bonolis si è regalato una vacanza a Formentera. Il conduttore di “Avanti un altro” è partito alla volta dell’isola delle Baleari, una delle sue mete estive preferite, assieme alla moglie Sonia Bruganelli e ai due figli Adele e Davide.

3790609_scansione0046Bonolis, al settimo cielo, è stato fotografato da “Nuovo” mentre si diverte in acqua con la famiglia.
Recentemente si è fatto il nome proprio di Bonolis per la conduzione di Sanremo, ma lui ha smentito categoricamente la possibilità di un ritorno all’Ariston in sostituzione di Claudio Baglioni: “L’Ariston – ha fatto sapere in un’intervista – ha esaurito il suo spazio. Sanremo non mi va di rifarlo”.

Claudia Galanti, scandalo(sa) al sole!

Siparietto a luci rosse per Claudia Galanti in spiaggia con i figli Tal e Liam. In Versilia con amici la showgirl paraguaiana regala scatti ad alto tasso erotico, complice un costume intero nero che lascia scoperto il florido lato B.

C_2_fotogallery_3088648_upiFoto1FLa Galanti, che ora vive a Parigi, non perde occasione per mostrare le sue curve e le pose sul lettino sono imperdibili…

 

 

Claudia Galanti che fine ha fatto? Ecco cosa fa oggi la showgirl per vivere: ha cambiato la sua vita

Da quando Claudia Galanti ha deciso di lasciare l’Italia e tornare a Parigi con i suoi figli, ha completamente cambiato vita: un percorso di trasformazione scaturito certamente con la morte della piccola Indila nel dicembre 2014 a soli 9 mesi e con la separazione dall’allora compagno Arnaud Mimran, padre anche di Liam e Tal.

1503656842_galanti-2Oggi non è più la tv la sua prima occupazione, il suo amore più grande oltre alla famiglia quanto piuttosto la cucina: se in effetti vi chiedete che fine ha fatto Claudia Galanti oggi, beh vi sorprenderà sapere che la 37enne paraguayana sta studiando da mesi per diventare una chef
— E’ stata la famosa valletta di Sanremo ma ora per vivere raccoglie le olive.
Col cappello bianco e il grembiule da cuoca, Claudia Galanti non ha paura a mostrarsi meno diva sui social di quanto invece non faceva anni fa quando amava sfoggiare pose sexy in costume e fotografare posti esotici o semplicemente far vedere il suo mega yacht.
Soltanto un mese fa Claudia Galanti ha svelato al Corriere della Sera di voler provare di nuovo a tornare con Mimran, che attualmente si trova in carcere per frode. Addirittura ha ammesso di sognare un matrimonio da favola in abito bianco.

Insomma, tra la prospettiva di diventare una chef provetta e il desiderio di tornare ad essere una vera famiglia, Claudia Galanti oggi ha tanti motivi per sorridere e toccare il cielo con un dito…

Sabrina Salerno: la “sex bomb” italiana compie 50 anni

Ha venduto 20 milioni di dischi esportando in tutto il mondo la dance italiana, ma soprattutto tutti la ricordano come un sex symbol emblema degli anni 80. Sabrina Salerno compie 50 anni, senza aver perso un solo briciolo del suo fascino. Dalle classifiche a Sanremo, passando per il cinema e la televisione, la Salerno ha segnato un decennio della nostra cultura pop.

22_sabrina_salerno_sito_ufficialeDopo essersi fatta notare come showgirl in trasmissioni televisive come “Premiatissima”, “W le donne” e “Grand Hotel”, la svolta per lei è arrivata nel 1987, a nemmeno vent’anni, quando “Boys (Summertime Love)”, con il suo ritornello contagioso e il video a forte tinte sexy, esplode, facendo impazzire non solo l’Italia ma anche la Francia, Spagna, Svizzera e Inghilterra, dove arriva al terzo posto in classifica, accanto a nomi come Michael Jackson e Madonna: un successo clamoroso.

Ma la sua corsa non si è fermata lì. La sua partecipazione al Festival di Sanremo 1991, dove vestita solo di un bikini e una giacca canta “Siamo donne” in coppia con Jo Squillo, è diventata di culto. E poi Sono arrivate poi il cinema con ruoli in commedie di cassetta (“Grandi magazzini”, “Fratelli d’Italia”) e ancora tanta televisione (“Odiens”, “Bellezze sulla neve”, “Matricole & Meteore”, “La pista”). Dopo una lunga pausa negli ultimi anni è tornata alla ribalta, prima con nuove uscite discografiche e tour, soprattutto all’estero, dove è ancora venerata. Buon compleanno Sabrina.

Mara Venier e la paillettes assassina

Adesso è chiarissimo. Anche Mara Venier sta seguendo la strategia di Ornella Vanoni a Sanremo: lo stesso completo ma di colore diverso, per ogni puntata dell’Isola. Ma non erano scomode queste paillettes?

C_2_box_56022_upiFoto1FDopo un esordio in pelle nera, Mara Venier ha sfoggiato tre tailleur di paillettes Parosh, in un crescendo di luminosità e di colore: nero, fuxia e argento. A rendere più intrigante l’insieme, delle sensuali calzature René Caovilla.
Le paillettes però hanno una controindicazione: posizionandosi in verticale, hanno dato tanto fastidio alla povera zia Mara, che è stata inquadrata più volte mentre si lamentava e si contorceva sulla poltrona.
“Costretta ad usare la pasta Fissan”, ha confessato la Venier a Silvia Toffanin nello studio di Verissimo. Insomma la paillettes sarà pure scomoda ma è diventato argomento da salotti. E purché se ne parli… Mara Venier ci riprova, sacrificandosi, e concedendo di volta in volta una nuance diversa.

Persino la Gialappa’s, nell’ultima puntata, non ha potuto ignorare il luccichio emanato da Mara e, citando il famigerato (e ancora presunto) consumo di marijuana sull’Isola, ha simpaticamente insinuato che anche la Venier ne sarebbe una utilizzatrice. “Mara la tiene tra le paillettes!” ha scerzato il trio. “Non parlate troppo che si avvicina l’ora X: è il momento che la paillettes si alza!” ha risposto Mara Venier. Di che colore saranno i lustrini della prossima puntata?

Gabriel Garko gay? L’attore risponde alle voci sulla sua presunta omosessualità

Gabriel Garko gay? A rispondere alla domanda ci pensa lo stesso attore: “È un altro cliché che vuole che tutti gli attori più belli siano gay, così come che tutte le belle donne siano delle potenziali mig…”. Così ha dichiarato in un’intervista a Gay.it, smentendo ancora una volta le voci sulla sua presunta omosessualità. “Mi infastidisce, però – spiega l’attore – quando un omosessuale si diverte a puntare il dito, verso un altro individuo, tacciandolo a tutti i costi di essere gay, come se poi fosse una cosa brutta. Se una persona è risolta, e vive bene la propria sessualità, non avrà mai tutta questa voglia di dispensare etichette qua e là”.

cover1300“Mi dispiace, ad esempio – prosegue – quando a Sanremo venne strumentalizzata la mia affermazione sulle unioni civili. Io mi limitai a dire che due individui, di qualsiasi natura, dovevano e potevano fare quello che meglio credevano, a patto che fossero entrambi consenzienti, ma anche in quel caso venne vista una certa, ed inesistente, chiusura da parte mia”.

In merito alle critiche per presunti ritocchi estetici ricevute prima del Festival di Sanremo 2016, invece, confessa: “Quella fu l’unica volta dove mi piegarono davvero le gambe. Fino ad allora, venivo attaccato su tutto, ma mai sull’aspetto esteriore. Era una cosa, forse l’unica, su cui ho sempre pensato di essere inattaccabile”. Una situazione difficile che il sex symbol è riuscito a superare “grazie a degli amici che, vedendomi come ci ero rimasto, mi portarono in barca via da tutto e tutti, cellulare compreso”.
“Quando qualcuno mise delle foto, tra l’altro ritoccate, in rete – racconta l’attore – inizialmente mi feci una risata, ma nel momento in cui, il giorno dopo, al bar di fiducia, iniziai a notare una certa insistenza da parte di altri clienti abitudinari, per capire se quello visto online fosse vero, o meno, rimasi spiazzato. Oggi ci rido, ma non è stato facile”.

Sulla possibilità di diventare padre, infine, ammette: “Ci ho pensato tante volte e oggi più che mai mi sarebbe tanto piaciuto avere un figlio, ma la verità è che non è un giocattolo ed è una responsabilità troppo grande che per colpa del mio lavoro ho sempre rimandato. Il lavoro mi costringe ad essere egoista, nonostante di base non lo sia, e non vorrei mai avere un figlio e non potermelo crescere in prima persona. Se arriverà sarò felicissimo, ma intanto quando posso mi godo i miei quattro nipoti”.

Paddy Jones, la vecchia che balla star di Sanremo: “Ho iniziato a danzare a 69 anni”

«Ho iniziato a ballare quando avevo cinque anni. Ho smesso quando mi sono sposata, ho fatto quattro figli. Ho ripreso a ballare quando mi sono trasferita in Spagna: quando sono rimasta sola, a 69 anni mi sono iscritta in una scuola di danza». Dopo il successo a Sanremo quando ha ballato sul palco sulle note del brano dello Stato Sociale, Paddy Jones, 84 anni, si racconta a Domenica Live.

Domenica-live-Paddy-Jones-2«Sono stati tutti molto carini e gentili al festival di Sanremo, è stato straordinario. Non mi aspettavo tutto questo. Da quel momento, è impossibile andare al ristorante, tutti vogliono selfie e fanno flash».
Sarah Patricia Jones questo il suo nome – era nota al pubblico per vinto il talent spagnolo ‘Tú sí que vales’ con il suo partner Nico, nel 2009, e oggi detiene il Guinness dei Primati come ballerina più anziana di salsa acrobatica.
Il figlio di Paddy Jones si è sposato in Italia, ad Amalfi, e la madre ovviamente ha ballato per l’occasione.
«C’era anche Nico. Mio figlio non lo ha detto a nessuno, nemmeno alla futura moglie, e quando siamo entrati c’è stato un effetto Wow».
Lo spazio si chiude, ovviamente, in “pista”.

Michelle Hunziker risponde alle accuse di Selvaggia Lucarelli: l’intervista a Le Iene

Michelle Hunziker risponde alle accuse di Selvaggia Lucarelli a Le Iene. La conduttrice dopo Sanremo va a Le Iene per svelare che Doppia Difesa… Ecco cosa racconta a Le Iene e la risposta di Selvaggia Lucarelli.

1516975802745.jpg--selvaggia_lucarelli_contro_michelle_hunziker_a_proposito_delle_donazioni_a_doppia_difesaSelvaggia Lucarelli attacca, Michelle Hunziker risponde. Intervistata nel corso dell’ultima puntata de Le Iene andata in onda domenica 11 febbraio, la conduttrice, reduce dal successo di Festival di Sanremo, ha replicato alle dure accuse lanciate nelle scorse settimane contro Doppia Difesa.
La Lucarelli aveva scritto un articolo su Il Fatto Quotidiano in cui avanzava dubbi sull’associazione a difesa delle donne vittime di violenza fondata dalla Hunziker insieme all’avvocato Giulia Bongiorno.

In particolare la graffiante Selvaggia aveva parlato di mancata trasparenza dei bilanci e di centralini che squillavano a vuoto.
“Non abbiamo fatto vedere i bilanci perché non ci ha dato il tempo – racconta la Hunziker – Ci ha chiamato e dopo quindici minuti è stata richiamata dicendole che avrebbe potuto parlare con le socie fondatrice per avere tutti i dati di cui aveva bisogno. Lei il giorno dopo ha scritto che non aveva avuto i bilanci. Ma poi – ha precisato Michelle – i bilanci sono pubblici”.

Non si è fatta attendere la replica della Lucarelli, che con un post su Twitter ha insistito: “Michelle, blablabla. Mostra il bilancio 2017. Non l’ESTRATTO però. Il bilancio. E magari i tabulati telefonici delle chiamate in entrata e uscita di Doppia Difesa. Ah, al momento Non mi sono arrivate querele. Neppure diffide.”

Inoltre, a chi le ha fatto notare che “il bilancio si approva entro il 30 aprile 2018. È normale se le hanno fornito un estratto. Se gli azionisti non lo hanno ancora approvato perché dovrebbero darlo a lei?”, Selvaggia ha risposto ribadendo che il bilancio mostrato dall’associazione è del 2016, allegando un articolo del The Social Post, che aveva approfondito la questione.

La storia, a quanto pare, è destinata a continuare. Michelle si occuperà pure di Doppia Difesa ma quello sferrato da Selvaggia Lucarelli ha tutta l’aria di un doppio attacco…

Noemi e la «quarta di seno»: battuta di cattivo gusto durante la puntata di Domenica In da Sanremo

Durante la puntata speciale di Domenica In, tutta dedicata a Sanremo, Cristina Parodi ha domandato ai giornalisti e critici musicali presenti sul palco cosa fosse mancato a Noemi per raggiungere il podio del Festival. La risposta di Luca Dondoni ha spiazzato il pubblico.
Dopo la 68esima edizione del Festival di Sanremo, il teatro dell’Ariston ha ospitato la tradizionale puntata post-festival di Domenica In.

noemi-seno-sanremo-2016-look-hotDai vincitori all’ultimo classificato, gli artisti hanno avuto l’opportunità di esibirsi ancora una volta e proporre ognuno la propria canzone, alcune già entrate nel cuore del pubblico.

Una puntata, quella condotta da Cristina Parodi, che ha riservato anche qualche polemica. In particolare quando sul palco è arrivata Noemi.
La performance della rossa cantautrice non ha conquistato i telespettatori durante la kermesse sanremese e la sua “Non smettere di cercarmi” non è arrivata neanche nella top ten fermandosi al 14esimo posto.

Ma perché questo pessimo risultato per una grande artista come Noemi? La Parodi ha girato la domanda a critici e giornalisti presenti e secondo Luca Dondoni, all’ex vocal coach di The Voice è mancata “una quarta di seno”.

“Lo dico – ha aggiunto – a giudicare da quello che si è visto l’altra sera con quell’abito scollato”.

La battuta del critico musicale de La Stampa ha suscitato un sorriso nella diretta interessata ma non è passata inosservata al severo popolo del web.

Soprattutto su Twitter, tanti utenti sono insorti – “È uno schifo”, il coro quasi unanime – e qualcuno ha anche bollato l’infelice frase di Dondoni su Noemi come “misogina e sessista”.

Forse, quella di Dondoni voleva semplicemente essere una battuta ironica ma a chiusura di un festival con i fiori all’occhiello contro la violenza sulle donne, le parole del giornalista su Noemi saranno state fuori luogo?