Kendall mostra il fisico a Roberto Bolle

Kendall Jenner e Roberto Bolle sono testimonial di Tod’s. Le immagini di loro due in riva al mare, sorridenti e complici come una coppia, hanno già fatto il giro del mondo, per cui non ha destato scalpore la loro presenza a Milano, durante la settimana della moda maschile, presso lo store del marchio. Quello che non ci si aspettava era il nude look di Kendall Jenner. Nemmeno Bolle ne era a conoscenza.

C_2_box_52636_upiFoto1FCasual (ma con gli accessori di lusso Tod’s), Kendall Jenner ha scelto per l’occasione pantaloni bianchi a vita alta indossati sopra un body marrone a collo alto. Nulla di vistoso, solo che il tessuto trasparente ha dettato le priorità. Il topless della supertop (e non gli accessori Tod’s), che è solita non indossare reggiseno, è stato il protagonista della presentazione.

La borsa della nuova collezione? Le scarpe in pelle? In pochi le hanno notate, catalizzati da altri dettagli. Impossibile non notare il seno in trasparenza sotto la maglia, così come la mano di Roberto Bolle pericolosamente e inconsapevolmente vicina al décolleté.

Valentino Rossi non è più single: ecco chi è la nuova fiamma

Valentino Rossi non sarebbe più single. Secondo alcune indiscrezioni la nuova fiamma del campione di motociclismo è Francesca Sofia Novello, top model testimonial di tanti noti marchi e volto televisivo nella trasmissione di Piero Chiambretti.

3438142_1908_collage_2017_12_19_1_Francesca Sofia ha incontrato Valentino Rossi in passato perché ricopriva il ruolo di “ombrellina” e anche perché è stata ospite della 100 km di domenica scorsa nel ranch di Velntino a Tavullia. Lo testimoniano i video da lei stessa postati sui social.
Le immagini mostrano la pista e Francesca Sofia in compagnia delle fidanzate “ufficiali” di altri piloti impegnati in gara. E in diversi parlano di atteggiamenti molto affettuosi tra lei e Rossi.

Borriello, nuovo testimonial: «Sono superdotato… Intimissimi lo sa»

Bello e napoletano, il binomio perfetto per piacere alle donne. Se poi si tratta anche di un calciatore di Serie A, allora il gioco è fatto. È questo infatti secondo Marco Borriello il segreto del suo sex appeal: «Il mio mestiere continua ad esercitare un discreto fascino. Anche frequentare la Tv aiuta. E poi, diciamocelo, sono napoletano: quello fa la differenza!».

3430362_1301_marcoUltimamente Marco è stato scelto come nuovo volto di Intimissimi. Una vera e propria sorpresa visto che «di solito Intimissimi preferisce personaggi molto puliti, mentre io sono pieno di tatuaggi», ammette. Una grande gratificazione per l’attaccante della Spal, che però non si ritiene bello: «Ci sono tanti calciatori più belli di me». Qualcuno è un vero modello: «Ho avuto la fortuna di giocare al Milan con una delle icone mondiali di stile, ovvero David Beckham. Credo che sia ancora oggi un punto di riferimento. Quando giocava in Italia spesso ci facevamo anche dei regali di moda, e abbiamo anche fatto shopping assieme a volte. In Italia apprezzo molto il modo di vestire di Claudio Marchisio. L’elenco di colleghi che non vestono benissimo è lungo, invece, a mio modesto parere. Ma è tutta una questione di gusto personale».
Marco invece tiene tanto all’abbigliamento, anche a quello intimo, come svela a Vanity Fair: «Uso i boxer, rigorosamente di cotone. Mi piaccio in versione basic: maglietta e boxer e mi sento a posto». Consapevole ormai di essere un sex symbol: «Mi piace piacere alla gente, ma non lo faccio forzatamente o deliberatamente. Mi reputo una persona sostanzialmente molto semplice: mi tengo in forma, mi curo, mangio bene, mi alleno, faccio in modo di avere una bella pelle perché in primo luogo fa stare bene me. Non lo faccio per piacere altrui. Se, poi, capita… ne sono anche fiero, ma non me ne vanto».
Una donna, per colpire Borriello, non deve strafare: «In genere preferisco la semplicità, in ogni occasione. Non amo le decorazioni vistose e gli orpelli inutili. È la persona che dovrebbe riuscire a rendere l’intimo sensuale». Ci sono però dei segreti che svela solo nell’intimità: «Sono superdotato», afferma ridendo, ma continua: «Scherzi a parte, ho un tatuaggio nelle parti intime che nessuno conosce. In realtà ora quelli di Intimissimi lo sanno».

Jennifer Lopez soffia il marchio a Belen

Paul Marciano sembra apprezzare il fascino latino: “Jennifer Lopez è il sogno di una ragazza Guess! È un’artista affermata, è iconica e sensuale”, ha affermato presentando la sua nuova testimonial, che subentra a Belen Rodriguez. Entrambe sono di origini sudamericane.

C_2_box_49272_upiFoto1FChe ci fosse una certa intesa tra la pop star portoricana e il marchio era chiaro a tutti, visto che JLo nel video Amor Amor Amor aveva scelto di indossare numerosi outfit della maison e il marchio Guess era ben in vista in ogni scena.
Adesso arriva la conferma ufficiale: le prime foto della campagna, realizzata da Tatiana Gerusova e ambientata in un’elegante villa, ritraggono Jennifer Lopez come una sofisticata diva del passato.
Ma se non possiamo che apprezzare JLo “Guess Girl” e allo stesso tempo “Femme Fatale” per Paul Marciano, il pensiero vola automaticamente alla precedente musa, Belen Rodriguez, che per ben due campagne ne era stata testimonial: la delusione è inevitabile, ma per ora la showgirl argentina non commenta.

I dettagli del “cambiamento” di Melissa Satta

Melissa Satta non sta ferma un momento. Due trasmissioni all’attivo, Tiki – Taka e l’appena concluso Il Padre della Sposa, grosse collaborazioni come testimonial (Bata e Stroili, tanto per fare due nomi), un grandissimo successo come influencer sui social network e non da ultima una famiglia di cui occuparsi. Soddisfazioni e tanto tanto lavoro: eppure, la gioia e l’orgoglio che traspare dai suoi occhi mentre parla della propria linea di costumi Changit, non ha eguali.

C_2_box_47401_upiFoto1FMelissa, cosa significa “Changit”?
Changit è cambiamento. In inglese si scriverebbe con la E, ma abbiamo voluto stilizzare…
Nasce dall’idea di cambiamento e di evoluzione. In generale, nel mondo della moda, e anche per me, perché oltre a fare da modella stavolta mi sono divertita a progettare. Non ho disegnato con la mia mano, perché non lo so fare, ma ho fatto tutte le scelte progettuali.
Quindi finalmente, anziché “Melissa Satta in costume”, potremo dire “I costumi di Melissa Satta“! Parliamo allora di cambiamento: cosa c’è di bello e di nuovo in questa tua collezione di costumi?
Il velluto è un po’ il mio orgoglio: lo trovo bellissimo, non classico e può essere spezzato e mixato con alti pezzi.
Poi adoro la parte basica, specialmente il costume intero: siamo stati molto attenti al dettaglio. Abbiamo previsto la vita alta e delle sgambature profonde, perché è tornato di moda il modello anni 80, alla Baywatch. Le stringhe laterali sono bellissime e poi io amo il nero!
Sono molto felice dei dettagli: per esempio ci sono spalline fatte con laccetti intrecciati, ci sono costumi trasparenti, ci sono scollature a V sulla schiena.
Le coppe di tutti i costumi sono estraibili perché ci sono donne che non le sopportano. Poi, un motivo di orgoglio dell’azienda è la possibilità di creare e stampare internamente le proprie grafiche.
Com’è stata questa tua prima esperienza nei panni di designer?
All’inizio di questa avventura pensavo di fare 20 costumi. Poi, sviluppa qua, sviluppa là… anzichè il primo step ho fatto una scala. E’ una collezione ampissima, arricchita da capi estivi per ogni occasione: copricostumi, shorts, gonnelloni, vestiti corti e lunghi… c’è veramente tanto.
Qual è stata per te la maggiore difficoltà?
E’ stato arginare la mia fantasia! Il problema vero l’ha avuto la ragazza che ha disegnato i capi, perché io avevo delle richieste assurde. Mi ha dovuto spiegare i motivi tecnici per cui non si potevano fare alcune cose, per esempio le caratteristiche che deve avere una spallina per sostenere, la differenza tra i vati tessuti…
Quale sarà la prossima occasione per indossare i tuoi costumi?
Non lo so! A Natale non andrò al mare. A Francoforte ci sarà troppo freddo. In Sardegna magari vado, ma d’inverno è impossibile stare in spiaggia. Magari nel nuovo anno…

Bom Jean insegna alle donne come truccarsi

Nella liberazione sessuale che il nostro mondo sta attraversando capita che donne e uomini si rubino i ruoli. Capita che gli uomini invidino la virilità di alcune donne e che le donne imparino a essere “femminili” dagli uomini. A livello commerciale, l’ha capito molto bene Wycon Cosmetics, che ha scelto come ultima testimonial Bom Jean, drag queen brasiliana, nonché una delle principali performer di Lady Gaga e seguitissima youtuber proprio per i tutorial di trucco.

C_2_box_44986_upiFoto1FUn messaggio controcorrente ma dalla doppia valenza: provocatoria e simbolica. Può un uomo insegnare a una donna a truccarsi? Probabilmente si. E nel farlo così bene, veicola pure l’universale messaggio del sapersi accettare, amare e valorizzare.
Da giovane Bom Jean si sentiva timida, inadeguata, brutta e non accettata, additata per i suoi modi di fare teatrali e fuori dagli schemi. Oggi tutto questo è il suo punto di forza: “Posso dire che essere Drag abbia salvato la mia vita, è come una terapia per me. Quando sono una Drag, le persone restano colpite. Vogliono avvicinarsi e scattare foto. Mi sento più sicura da Drag che quando non lo sono, per strada” ha rivelato l’artista.
Bom Jean è anche molto coinvolta nel movimento LGBT e si batte contro la violenza e gli atti di bullismo nei confronti di gay, lesbiche e transessuali.

Melissa Satta: “I costumi sono come figli”

Melissa Satta non si ferma un attimo. Nella settimana della Moda, sono state tante le presentazioni di cui è stata protagonista. Una fra tutte, quella dei costumi CHANGIT che la vede non solo testimonial ma anche designer.

C_2_box_43518_upiFoto1FE lei l’ha presa molto seriamente, tanto da chiamare i costumi… “i miei figli”. Ecco cosa ha raccontato a Lookdavip:
E’ la prima volta, è stato molto bello, impegnativo e diverso. Non sono la solita testimonial, ma stavolta sono passata dall’altra parte e ci ho messo del mio. Anche se indosso i miei costumi, ho imparato tante cose nuove che non sapevo ed è stato interessante.
A cosa ti sei ispirata?
A tante cose diverse, ho fatto tanta ricerca in giro per il mondo. Questa collezione CHANGIT by MELISSA SATTA è la sintesi di tante cose che ho visto.
Hai un modello in particolare che ti piace?
Sono tutti figli miei, non mi fare scegliere. Sono molto fiera della parte in velluto e sono molto orgogliosa.
Sei appena tornata in tv con Tiki Taka ma ci sono altre novità, cosa puoi anticiparci?
Presto arriverà un programma nuovo, “Il padre della sposa”, su La5. Per me è un ruolo diverso, presento e mi sono divertita molto.
Che mamma sei?
Cerco di essere il più possibile presente anche se lavoro tanto. Mio figlio è la mia priorità, così come mio marito. La famiglia viene prima di tutto.
Quando un fratellino o una sorellina per Maddox?
Siamo ancora giovani, c’è tempo. Stiamo lavorando tanto, ma non su quello.

Chiara Ferragni eletta influencer n.1 al mondo

Chiara Ferragni è stata eletta da Forbes influencer numero uno al mondo nel settore della Moda. Un traguardo spettacolare per la blogger di Cremona che nel 2009, dal nulla (prima che esistesse Instagram) e con molta passione si è inventata una professione creando The Blonde Salad.

C_2_box_43452_upiFoto1FBlogger, influencer, imprenditrice, testimonial, ambassador, designer… i ruoli che interpreta non si contano. 10,4 milioni di follower su Instagram non sono che la prova più tangibile del successo inarrestabile della biondissima imprenditrice che può oggi vantare un patrimonio stimato di più di 9 milioni di dollari e il cui percorso è stato analizzato come “case history” addirittura ad Harvard.
Alla veicolazione dei marchi di moda più prestigiosi (Dior, Saint Laurent, Gucci, Versace, Prada…), Chiara Ferragni ha saputo affiancare l’autopromozione personale e la creazione di un marchio Chiara Ferragni Collection che ha visto una crescita esponenziale. L’apertura del flagship store a Milano, durante la recente settimana della moda (con 4mila fan in coda per vederla) non è che un gradino di questa scalata. Un secondo store a Shangai e 200 prossime aperture in Cina testimoniano l’interesse verso il mercato orientale.

‘Ti sei b.. anche lei?’ Bobo Vieri pubblica una foto con Julia Roberts e i fan si scatenano

‘Ti sei b.. anche lei?’ Bobo Vieri pubblica una foto con Julia Roberts e si scatenano i commenti dei fan.

Vieri-con-Julia-Roberts‘I sogni diventano realtà’, questa è la didascalia della foto che ritrae Bobo Vieri accanto a Julia Roberts. Sorriso smagliante per entrambi e una mano sul pancino per la famosa attrice arrivata a Verona per presenziare ad un evento di una nota marca di collant per cui è testimonial. Tra i fan che hanno commentato lo scatto c’è anche chi insinua che…

Giulia Salemi torna sul red carpet di Venezia e dal 12 settembre, su Mtv con “Ridiculousness Italia”

Giulia Salemi torna sul luogo delitto. A un anno di distanza dalla sua “scandalosa” apparizione la splendida conduttrice persiana torna sul red carpet della 74esima edizione del Festival del Cinema di Venezia.

giulia salemi_2_08180116Alle 19.30 sarà presente alla proiezione del film “Le Fidèle”, del regista belga Michael R.Roskam già candidato all’Oscar nel 2012.
Per l’occasione Giulia Salemi indossa un abito della stilista Chiara Boni e il suo make-up è curato da Yves-Saint-Laurent beauty, marchio di cui è testimonial. Il blasonato brand francese organizza per la serata un esclusivo party d’eccezione, a cui Giulia partecipa indossando una creazione di Atelier Emè.
Ma per la Salemi e’ partito il count down per il rientro in Tv: dal 12 settembre al martedi in seconda serata l’appuntamento e’ su MTV (in esclusiva su Sky al canale 133), con “Ridiculousness Italia”, la versione italiana del celebre show americano che raccoglie e commenta i video amatoriali più divertenti che circolano sul web.
Con lei alla conduzione dei 15 episodi dello show, Stefano Corti e Alessandro Onnis.