Sesso in cambio di lavoro: così le badanti venivano ricattate dagli anziani

Una decina di aspiranti badanti, quasi tutte romene, nel corso del 2017 hanno lanciato un Sos all’associazione Progetto Donna Oggi per chiedere aiuto e sostegno per denunciare le offerte hot e i ricatti del loro datore di lavoro che chiedeva sesso in cambio di lavoro. Sotto accusa diversi anziani e uomini di mezza età del padovano.

20130916_c7_prete-2Gli uomini minacciavano con il licenziamento le giovani romene. E se non arrivavano a ricatti espliciti erano comunque vittime di molestie, avances, palpeggiamenti e anche veri e propri approcci sessuali.
In altri casi, tuttavia, gli anziani sono diventati vittime insieme alle proprie famiglie con maltrattamenti, furti nelle abitazioni e matrimoni con badanti molto più giovani.

Ornella Muti choc: “Io e Naike saremo due tr*** ma non ci interroghiamo sul pomp*** di Cecilia”

ROMA – Ornella Muti senza peli sulla lingua. In un’intervista a Vanity Fair l’attrice romana si racconta a 360 gradi: “Io e Naike saremo anche due tr**, ma abbiamo messo al mondo due ragazzi puliti. Che non guardano dal buco della serratura, che non si interrogano sul pomp*** di Cecilia nell’armadio del Grande fratello e non si concentrano soltanto sullo schifo, ma sanno guardare anche al bello. Se insegni a cercarlo, il bello alla fine lo trovi”.

2227601_ornella_muti_naike_rivelliE continua: “Sui giornali e in tv si discute solo di caz** e di fi**, di pomp*** negli armadi del Grande Fratello Vip e di ammucchiate. Di gente che tira cocaina e va con il transessuale. Di ciò che più demonizziamo e di cui al tempo stesso non possiamo fare a meno di parlare”.
E il fatto di essere stata descritta per anni come una bomba sexy, secondo l’attrice l’avrebbe penalizzata: “Ha fatto sì che oggi il sesso sia una delle cose che meno desidero al mondo e meno mi appartengono. In fondo, agli uomini non è mai importato nulla di come volessi fare l’amore. Perché se sei una donna, devi fare altro. La concubina, la psicoanalista, la madre, la moglie, l’amante. Gli uomini hanno sempre bisogno di essere i galli più virili del pollaio: Ce l’hai più lungo, ce l’hai più grosso…”.

Paola Saulino: “Sesso orale? Donne, per farlo bene c’è un modello matematico”

Si chiama OPDAP (ogni lettera corrisponde ad una parola chiave che ci può ispirare mentre stiamo praticando un rapporto orale su un uomo: O sta per occhi, P per parole, D per donare e donarsi, A per adattarsi e infine P sta per plauso. E poi di ogni parola una spiegazione) ed è il modello matematico che Paola Saulino ha elaborato per il miglior sesso orale. Partendo dallo studio della PNL, (Programmazione Neuro Linguistica) e attraverso una personale elaborazione è nato un modello scientifico sul sesso orale.

3383342_poster_001Il modello OPDAP è un modello per lo più per donne o comunque per uomini bisessuali o omosessuali, ma Paola Saulino sta sviluppando nuove sigle e approcci anche per gli uomini che intendono avere rapporti sessuali esclusivamente con donne.
Una formazione al liceo classico, due lauree, con 110 e lode, portate a casa e con la convinzione di non anteporre mai il suo corpo allo studio o al saper fare. “Non ho mai creduto nell’agevolazione delle carriere, ho sempre pensato, se vali, vali! E prima o poi se sai fare qualcosa o hai qualcosa da dire, sicuramente ci riuscirai”.
“Credo molto in questo mio approccio di applicare la PNL al sesso. Sono due mie grandi passioni, posso dire di averle studiate a fondo entrambe, e ho tanta volontà di aiutare gli altri e perché no anche di divertirmi tanto. Il sesso è divertimento, e anche lo studio deve contemplare parentesi ironiche e ludiche”.
“Il sesso è una parte fondamentale della nostra vita – continua Paola – una forza vitale, il motore dell’esistenza. Una cosa meravigliosa. Il sesso orale è, invece, un regalo. Una bellissima forma che può donare tanto piacere. E’ una forma di connessione profonda se fatto al tuo partner, una dichiarazione d’amore, una deposizione delle armi dopo una litigata, una meravigliosa lettera scritta attraverso un atto; ma anche un’esibizione di abilità con un estraneo, un momento di altruismo, una bella parentesi sulla quale si può chiacchierare dopo, quindi anche un inno alla comunicazione. Il sesso orale conserva qualcosa di adolescenziale, conserva un nonsoché di estremamente goliardico e simpatico, conserva la magia del “non si fa” e la sfida “del devo impararlo a fare bene”.
Oggi Paola è diversa rispetto ad alcuni mesi fa, “sono stata travolta da gossip e critiche. Non sono mancati momenti di fragilità, ma posso affermare che è proprio dopo questi momenti che diventi ancora e sempre più forte. Certamente spesso mi sono sentita sola, a volte ero sola contro tutti, questo permetteva alla mia parte ribelle di combattere e prendersi la scena, ma la mia parte emotiva subiva bei colpi. Credo che questa svolta intellettuale possa giovare molto nella pratica di un buon sesso. E non escludo di poter elaborare altri modelli che aiutino gli uomini a praticare sesso orale e non, alle donne, e in generale su altre pratiche e metodi sessuali”.

La ‘vedova nera’ uccideva i suoi amanti col cianuro: condannata a morte, sarà impiccata

È stata condannata a morte per impiccagione Chisako Kakehi, la 70enne ‘vedova nera’ giapponese accusata dell’omicidio di tre uomini, uno dei quali era suo marito, e per aver tentato di ucciderne un quarto. La sentenza è stata emessa dalla Corte distrettuale di Kyoto, secondo la quale la donna ha fatto bere del cianuro «con un’intenzione omicida» alle sue vittime. «Si tratta di casi con premeditazione. Sono stati atroci e malevoli. Non ho altra scelta che imporre la pena suprema», ha stabilito la giudice Ayako Nakagawa, secondo la tv pubblica Nhk.

This May 2014 photo shows Chisako Kakehi. A Japanese court has sentenced the woman to hang in a serial poisoning murder case targeting elderly men, including her husband. Kakehi, 70, was convicted Tuesday, Nov. 7, 2017, of killing her husband and two ex-partners, as well as in attempted murder of a fourth victim between 2007 and 2013. (Kyodo News via AP)

Kakehi, che indossava un apparecchio acustico durante il processo, non ha mostrato emozione alla lettura della sentenza. I suoi avvocati, che hanno già annunciato il ricorso in appello, hanno cercato di sostenere la strada della demenza senile, presentandola come incapace di intendere e volere.
La corte ha però rigettato tale tesi, dal momento che la 70enne sceglieva uomini ricchi, per lo più anziani o malati, dai quali si faceva nominare beneficiaria delle polizze di assicurazione sulla vita, arrivando ad accumulare un patrimonio di circa un miliardo di yen (oltre 8 milioni di dollari). Proprio per questo i media giapponesi l’hanno definita la ‘vedova nera’, in riferimento all’omonimo esemplare di ragno femmina che dopo l’accoppiamento uccide e divora il maschio.

Anna Tatangelo al centro del gossip, la cantante è furiosa: “Uno schifo”

FUNWEEK – ‘Schifo’, Anna Tatangelo furiosa per il gossip su Gigi D’Alessio e altri uomini Anna Tatangelo sbotta su Instagram per i presunti flirt con diversi uomini e soprattutto per il ritorno di fiamma con Gigi D’Alessio.

annatatangelomax2La cantante va su tutte le furie e attacca le riviste e i siti web di gossip che hanno pubblicato notizie che la vedono di volta in volta insieme all’ex marito, al suo manager Jacopo, a Giovanni Caccamo e a Filippo Carfagna.

“Tolsi la sua mano dal mio seno, disse che ero una p… che meritava di essere stuprata”

Ha solo 18 anni, ma come tante ragazze può dire di essere stata vittima di tante molestie sessuali e ha deciso di usare l’arte contro l’ignoranza e il maschilismo. La giovane artista Florence Given, più nota come Floss, sta diventando sempre più famosa grazie alle sue opere, alcuni schizzi che denunciano il comportamento di certi uomini e l’indifferenza di una società che sembra sempre più propensa a colpevolizzare le vittime.

tW4rvgsm_400x400I suoi racconti di vita vissuta, d’altronde, lo testimoniano. A 14 anni, dopo aver conosciuto un ragazzo di due anni più grande ad una festa, aveva deciso di baciarlo. All’improvviso, l’adolescente le ha afferrato il seno e Florence aveva deciso di allontanare la mano del ragazzo, scatenando però la sua ira: «Mi disse che ero una p… frigida e che meritavo di essere stuprata». Quello, però, non fu l’unico caso. Pochi mesi fa, ad esempio, mentre si trovava in fila per entare in discoteca, la bella Florence era stata avvistata dai buttafuori, che con altri ragazzi avevano iniziato a infastidirla con frasi e battute sconce sul suo seno. Quando aveva raccontato la vicenda a casa, i genitori e il fratello la attaccarono così: «Ma tu indossavi ancora QUEL vestito aderente? Te la sei cercata».
Già, proprio quella frase, tipica di chi colpevolizza le vittime. Pronunciata da chi avrebbe dovuto difenderla a spada tratta e invece ha dimostrato di essere prigioniero di una concezione maschilista della società. Per questo motivo Floss ha deciso di realizzare ed esporre in una mostra le sue vignette, che spiegano meglio di tanti discorsi il punto di vista delle ragazze che non solo vengono molestate, ma non hanno neanche la possibilità di difendersi e avere giustizia.
Qualcosa, però, è cambiato, come racconta la giovane artista al Mirror: «Dopo aver visto i miei lavori ora anche la mia famiglia mi supporta. Non è facile, sul web ricevo sempre messaggi di uomini che dicono che sono “p… come tutte le femministe” e che “merito di essere stuprata perché “le donne appartengono agli uomini e gli uomini possono fare il c…o che vogliono”».

Valeria Golino, festa di compleanno doppia: Scamarcio di giorno, Fabio di sera

Il 22 ottobre ha compiuto 52 anni e Valeria Golino li ha voluti festeggiare con i due uomini più importanti della sua vita. A svelarlo, in esclusiva per Tgcom24, è il settimanale “Chi”, che mostra l’attrice prima con Riccardo Scamarcio, l’ex mai dimenticato, con cui ha trascorso la mattinata al mare, poi con Fabio Palombi, il compagno che oggi le fa battere il cuore e con il quale ha brindato la sera.

C_2_articolo_3102630_upiImageppLa storia d’amore tra Valeria Golino e Riccardo Scamarcio si è chiusa inaspettatamente a febbraio del 2016. Da allora molte le indiscrezioni su nuovi e presunti flirt dell’uno e dell’altra.
Nel gennaio 2017 la Golino era stata immortalata mentre baciava Fabio Palombi, esperto di Diritto d’autore e vicepresidente dell’Associazione Giovani per Roma e più giovane di lei di 23 anni.
Proprio con lui sembrerebbe che il cuore dell’attrice sia tornato a battere e a dimostrarlo ci sono gli scatti di “Chi” che li hanno fotografati insieme a brindare nella sera del compleanno dell’attrice.
Durante la mattinata però Valeria è stata con l’uomo, che il cuore glielo ha fatto battere per oltre 10 anni, Riccardo Scamarcio, e che per lei resta ancora e sempre un punto di riferimento molto importante nella sua vita.

Bom Jean insegna alle donne come truccarsi

Nella liberazione sessuale che il nostro mondo sta attraversando capita che donne e uomini si rubino i ruoli. Capita che gli uomini invidino la virilità di alcune donne e che le donne imparino a essere “femminili” dagli uomini. A livello commerciale, l’ha capito molto bene Wycon Cosmetics, che ha scelto come ultima testimonial Bom Jean, drag queen brasiliana, nonché una delle principali performer di Lady Gaga e seguitissima youtuber proprio per i tutorial di trucco.

C_2_box_44986_upiFoto1FUn messaggio controcorrente ma dalla doppia valenza: provocatoria e simbolica. Può un uomo insegnare a una donna a truccarsi? Probabilmente si. E nel farlo così bene, veicola pure l’universale messaggio del sapersi accettare, amare e valorizzare.
Da giovane Bom Jean si sentiva timida, inadeguata, brutta e non accettata, additata per i suoi modi di fare teatrali e fuori dagli schemi. Oggi tutto questo è il suo punto di forza: “Posso dire che essere Drag abbia salvato la mia vita, è come una terapia per me. Quando sono una Drag, le persone restano colpite. Vogliono avvicinarsi e scattare foto. Mi sento più sicura da Drag che quando non lo sono, per strada” ha rivelato l’artista.
Bom Jean è anche molto coinvolta nel movimento LGBT e si batte contro la violenza e gli atti di bullismo nei confronti di gay, lesbiche e transessuali.

Suflete tradate Episodul 406 online subtitrat

Ha fatto sognare milioni di uomini nei panni della bellissima naufraga in “Laguna Blu”. Brooke Shields, attrice e modella americana, a 51 anni è ancora bellissima anche se con parecchi chili in più.

3297842_brookelaguna3L’attrice è comparsa sul tappeto rosso dell’annuale “Take home a nude art party and auction” alla New York Academy of Art.
Fasciata in un bellissimo abito lungo fiorato non fa nulla per nascondere la sua nuova forma curvy. E fa bene perché la Shields sembra la Venere di Botticelli ed è semplicemente meravigliosa. Con lei anche Naomi Watts ed Helena Christensen.

Ornella Muti confessa: “Ho tradito solo una volta, Celentano non doveva raccontarlo”

“Ho tradito solo una volta e l’ho fatto con Adriano Celentano”: Ornella Muti si confessa e rivela i suoi flirt del passato. Il più importante che ha rappresentato anche un’infedeltà è stato con il famoso cantante conosciuto sul set negli anni Ottanta.

muti-celentano“Adriano non avrebbe dovuto raccontarlo, tantomeno senza avvertirmi. Accidenti. Con me ci hanno provato quasi tutti. Ho passato la vita a difendermi dagli assalti degli uomini”, ha affermato in un’intervista al Messaggero.
Poi parla di quando ha iniziato la sua carriera cinematografica. “Ho girato il mio primo film, ‘La sposa più bella’, a 14 anni. Non sapevo nulla, ero una sprovveduta e mi sono lasciata pilotare. Erano gli altri a scegliere per me. Mi pento di non aver fatto la Bond Girl nel film ‘Solo per i miei occhi’. Il produttore Broccoli era pazzo di me”. Infine parla della sua forma fisica: “Appaio in forma perché cerco di fare una vita sana, dormo, mangio correttamente. E non nascondo la mia età. Sarebbe contronatura. Mi basta fingere a lavoro”.