Stefano De Martino: di giorno papà con Santiago, di sera l’incontro con Giorgia Gabiele, ex di Gianluca Vacchi

E’ appena tornato dall’Isola dei Famosi, programma che Leggo.it ha seguito con attenzione, e per Stefano De Martino riprende la vita di tutti i giorni.

3677534_0812_stefano_de_martino_giorgia_gabrieleL’ex inviato del reality è stato sorpreso di giorno a Milano in compagnia del figlio Santiago. Di sera invece Stefano si dà alla pazza gioia ed è stato sorpreso assieme a Giorgia Gabriele, ex di Gianluca Vacchi, ora legata sentimentalmente ad Andrea Grilli, direttore commerciale di New Guard Group.
E pensare che quest’estate si era parlando di un flirt fra i due…

Aldo Naro, le foto choc dell’autopsia su Fb. Il papà: “Morto per un calcio? Impossibile, trovate i colpevoli”

Il giovane Aldo Naro fu ucciso il giorno di San Valentino del 2015, nella discoteca Goa di Palermo: era un medico, appena laureato, e la sua morte sconvolse tutta la Sicilia. Oggi i suoi familiari, a oltre tre anni dalla tragedia (ecco cosa accadde), nel contestare la conclusione delle indagini – che hanno portato alla condanna a 10 anni di Andrea Balsano, che all’epoca dei fatti aveva 17 anni e faceva il buttafuori (in nero) nel locale – hanno postato su Facebook le foto dell’autopsia, con un elenco di traumi documentati dalle immagini.3645313_1301_aldo_naro_foto_choc_autopsiaPer i familiari è assurdo che Aldo sia morto per un solo calcio, sferrato dal Balsano: le condizioni del suo cadavere sarebbero infatti incompatibili con la ricostruzione dell’inchiesta. «Davvero – si chiedono – un solo calcio sferrato da un unico soggetto ad una persona che si trova a terra può provocare tutte le lesioni descritte? Se così non fosse, chi ha provocato tutte le altre?».
«E pertanto, chi sono gli altri assassini di Aldo? Perché questo fondamentale aspetto della vicenda non è stato approfondito? – continua il post – Peraltro, mancano, perché non fatte nel corso dell’autopsia, le foto del ventre, dei genitali e della parte frontale e interna delle cosce della vittima. Inspiegabilmente, non è stato effettuato alcun esame radiologico, e nessuna Tac a parte quella del cranio».
IL PAPÀ: ABBIAMO DECISO DI DIRE BASTA «Secondo lei quello è un ragazzo ucciso da un calcio di un 17enne? Adesso abbiamo deciso di dire basta. Aldo ha una mamma e una sorella. E io che sono uomo delle istituzioni non posso ignorare la loro voglia di verità e giustizia. Abbiamo appena iniziato a mostrare all’opinione pubblica tutte le incongruenze emerse nelle indagini. Non possiamo più stare zitti». Così Rosario Naro, colonnello dei carabinieri e padre del ragazzo ucciso tre anni fa, spiega la scelta di pubblicare le foto dell’autopsia del figlio. «Noi famiglie di vittime di efferati delitti troppo spesso dalle indagini non abbiamo giustizia – aggiunge il padre di Aldo Naro -. Per questo abbiamo deciso di pubblicare le foto dell’autopsia. Una cosa grave, lo comprendo. Abbiamo voluto coinvolgere l’opinione pubblica su quanto è successo a mio figlio». «Noi familiari non possiamo accettare la conclusione delle indagini che ha portato alla condanna di un solo 17enne unico responsabile che ha ucciso mio figlio con un calcio. È evidente come dimostrano le foto che Aldo è stato ucciso non solo da una persona. Abbiamo appena iniziato e mostreremo tutte le incongruenze o le discrasie tra le indagini e quanto mostrano quelle foto».

COSA ACCADDE QUELLA SERA? Nella pagina Facebook Giustizia per Aldo Naro, campeggia la presentazione di Aldo, con una sua foto e la ricostruzione da parte della famiglia dell’omicidio che gli tolse la vita in quel lontano 2015. «2 anni e 6 mesi fa andai a ballare con amici, la mia ragazza e colleghi di università.. quasi a fine serata 15 persone mi hanno aggredito, pestato a morte, sotto gli occhi di tutti. Nessuno fece niente. Dentro di me, quando queste persone mi calciavano, mi davano pugni, mi spezzavano le ossa e il naso io pensavo “perché nessuno fa niente?? L’unione fa la forza, aiutatemi!” Ma tutti rimasero fermi».
«Nessuno ha fatto niente – continua il post, risalente al settembre 2017 – Se non dire bugie su bugie Perché nessuno ha il coraggio di dire “ho avuto paura, perché erano in 15 e pensavo che potessero uccidere anche me” E più facile dire una bugia In questo giorno chiedo a tutti voi di recarvi in chiesa, o anche semplicemente di dire una preghiera per me è tutti quelli come me che sono morti sotto gli occhi di tutti, e che sperano un giorno di avere giustizia, di sapere la vera verità!».

Stefano Accorsi papà part-time, si commuove quando accompagna i figli che tornano dalla mamma

Data la separazione con Laetitia Casta, anticipata da Leggo.it, Stefano Accorsi è spesso costretto a fare il papà part-time.

stefano-accorsi-con-i-figli_28083759L’attore infatti vive con la nuova compagna Bianca Vitali e il loro primo figlio Lorenzo, mentre Athena e Orlando, nati dalla precedente relazione, fanno spesso spola fra Parigi e Roma.
I distacchi però non sono mai facili e Stefano è stato fotografato da “Nuovo” mentre accompagna i piccoli in auto diretti all’aeroporto, col papà pronto a commuoversi…

Gustavo Rodriguez scomparso. Il padre di Belen: “Mia madre sta troppo male”

Nelle immagini postate sui social da Belen, Cecilia e Jeremias manca sempre più spesso l’amato papà. Qualcuno ha sussurrato una crisi matrimoniale in corso ma la verità è ben diversa ed è proprio lui a spiegarla con un commento su Instagram. ‘Mia madre sta troppo male’ ha scritto il padre della modella argentina ed è per questo che è volato via dall’Italia.
Ecco cosa sta succedendo nella famiglia più chiacchierata della Tv italiana.

3622904_1347_gustavo_rodriguez_padre_belenGustavo Rodriguez aveva pubblicato una foto su Instagram che ritrae un pugno chiuso con una data, 1959, scritta sulle dita della mano. Una follower ha pensato bene di approfittarne per indagare: “So che sarò indiscreta ma con tua moglie tutto bene??”

Il papà di Belen, Cecilia e Jeremias ha ceduto e, un po’ infastidito, ha risposto rivelando una situazione drammatica: “Mia mamma sta troppo male. Un po’ di pietà. Contenta? Basta con questo per favore.”

Insomma, il povero Gustavo è volato in Argentina per stare accanto alla madre mentre in Italia qualcuno già lo vedeva a un passo dalla separazione.

Con la moglie, invece, nonostante la distanza forzata dovuta a questo difficile momento, l’amore va a gonfie vele. Dimostrazione ne è l’ultimo post su Instagram: una vecchia foto della moglie e la dolcissima frase: “Tutto, è per lei. Cos’altro potrei dire?”

Michelle Hunziker, Celeste Trussardi compie 3 anni, le foto della festa con mamma e la sorella Aurora

Celeste Trussardi compie 3 anni e mamma Michelle Hunziker e papà Tomaso le organizzano una festa a tema “Biancaneve e i sette nani”, in compagnia di alcune amichette e delle sorelle maggiori Sole e Aurora Ramazzotti.

michelle_hunziker_aurora_sole_celeste_645Come riporta il sito Vanity Faire, la piccola di casa Trussardi avrebbe ricoperto il ruolo della principessa Disney. Tra gli invitati, anche le nonne Ineke e Maria Luisa.
Gli auguri social di mamma Michelle erano arrivati presto su Instagram: “Pensate che regalo incredibile mi ha fatto, scegliendo questa data importante (8 marzo, ndr) per venire al mondo”. E in poco tempo il post aveva fatto boom di like.
Tra poco Celeste potrebbe non essere più la piccola di casa. Michelle a Verissimo avrebbe confessato di avere in cantiere un altro bambino. Staremo a vedere.

Elisabetta Canalis: “Io e Bryan in crisi? Ecco la verità sul nostro rapporto”

Come riportato da Leggo.it Elisabetta Canalis ha dichiarato in diretta: «Sono in Italia per fare Sanremo Young e ci resterò 5 settimane, ma mio marito ha un lavoro serio e deve stare in America, ma tra poco riuscirà a venirmi a trovare». Così Elisabetta smentisce ironicamente le voci della crisi con il marito Brian Perry.

1517488_20160129_elisabetta-canalis-brian-perri-skyler-evaL’ex velina è impegnata in Italia, dopo che ormai da anni si è trasferita a Los Angeles, intervistata da Eleonara Daniele a Sabato Italiano racconta la sua vita familiare, il grande amore per Brian, noto chirurgo negli Usa, che l’ha portata all’altare e la bimba che hanno Skyler Eva. «Mia figlia è molto simpatica è esattamente come me, è impegnativa», però poi ammette: «Skyler è un anestetico nei momenti di sconforto e di buio della mia vita, soprattutto nell’ultimo anno che mi sono successe cose molto dure».
Proprio a riguardo Elisabetta racconta del rapporto con suo papà, morto da pochi mesi: «Papà era uno all’antica, era abituato a trattenere i suoi sentimenti, io ero molto mammona, ma lui è stato un pilastro nella mia vita. Loro due erano molto diversi però papà ha sempre fatto un lavoro impegnativo, ha viaggiato molto». Poi confessa: «Non gli piaceva che lavorassi nel mondo dello spettacolo, però poi ha condiviso le mie scelte lavorative».

Bea, l’ultimo appello del papà: “Vi prego, non chiamatela più bimba di pietra”

Nel giro di sei mesi ha visto andarsene prima la moglie, Stefania, e poi la figlia, la piccola Beatrice, di otto anni. Alessandro Naso sta passando delle ore terribili, ma ci tiene a lanciare un appello a tutta Italia: «Vi prego, non chiamatela più ‘la bimba di pietra’, perché non le faceva onore prima e non fa onore al suo ricordo adesso. Di pietra, lei, aveva solo la determinazione e la voglia di vivere».

bea3La piccola è morta per una malattia rarissima che ha indebolito non poco la maggior parte delle articolazioni ma, come ci tiene a precisare il papà al Corriere della Sera, non era completamente paralizzata ed era in grado di parlare: «Voleva aiutare gli altri bambini affetti da malattie rare, quando veniva a sapere di nuovi casi di cui si stava occupando l’associazione, diceva sempre di volerli guarire lei».
Papà Alessandro ha poi spiegato: «Era una bimba sveglia, pienamente conscia della sua malattia e per questo aveva paura di addormentarsi e morire nel sonno. Mi diceva: ‘Papà, stai qui con me, non voglio chiudere gli occhi, stai qui con me’». La piccola Bea andava benissimo a scuola e sognava di diventare anestesista: «Solo due settimane fa aveva preso un 9, era la prima della classe e spero che sabato tutti i suoi compagni di scuola vengano a salutarla per l’ultima volta». Ora, per Alessandro, c’è una sola missione di vita: «Voglio tenere alto il ricordo di Bea aiutando i bambini affetti da malattie gravi e rare attraverso l’associazione, spero che la vita me lo lasci fare».

Flavio Briatore papà single, nuovo look dopo l’addio a Elisabetta Gregoraci

Dopo l’addio a Elisabetta Gregoraci, per Flavio Briatore è iniziata la vita da papà single.
L’imprenditore infatti, molto attivo sui social, ha postato diverse immagini che lo vedono assieme a Nathan Falco, ma ha anche pensato di cambiare look.

3514636_1418_flavio_briatore_nuovo_lookFlavio infatti ha deciso di accorciare i capelli ed ha postato dal suo account Instagram un’immagine che lo vede sotto le forbici di un noto parrucchiere. Intanto la conduttrice di “Made in sud” è stata sorpresa per le strade della Capitale assieme a Francesco Bettuzzi, imprenditore emiliano della “Pure Herbal”, di cui è testimonial…

Nikita Bellucci, l’attrice a mamme e papà: «Messaggi hot dai vostri figli 12enni, teneteli lontani dal hard

L’attrice porno francese Nikita Bellucci, di recente ritiratasi, ha condiviso sul proprio profilo Twitter alcuni messaggi ricevuti da dodicenni o tredicenni che, con un linguaggio molto esplicito, le chiedevano di fare sesso con loro. La ventottenne ha fatto appello ai genitori perché controllino meglio cosa fanno i loro figli su internet e si occupino loro della loro educazione sessuale, essendosi “stancata” di dover sopperire.

3498380_2015_nikita_bellucci_pornostar_messaggi_hot_figli_12enni_foto_video_21_gennaio_2018Gli screenshot sono stati ora rimossi dal profilo, probabilmente in seguito ai messaggi di odio ricevuti da alcuni follower. Messaggi ai quali sono seguiti altrettanti di solidarietà per Nikita, che si era detta “stanca di dover fare educazione sessuale ai ragazzini” e aveva attaccato i loro genitori per la “completa mancanza di insegnamenti” in questo campo.
Su numerose testate si possono però consultare i messaggi condivisi da Nikita. Un giovanissimo estimatore le domanda se “le piacerebbe fare sesso con un bel dodicenne”. Un altro le chiede, con un linguaggio assai esplicito, un coito orale. Un altro ancora, un tredicenne che si definisce suo fan, le chiede “per favore” di “scoparlo”. L’attrice in questo caso pubblica anche la sua risposta: “Amico, hai 13 anni, rifletti sulle tue azioni, fai i tuoi compiti e non contattarmi più, altrimenti manderò lo screenshot ai tuoi genitori”. E molti genitori le hanno risposto via Twitter per ringraziarla. “Grazie per parlare dei bambini, dei loro comportamenti sessuali e dei pericoli dell’accesso incontrollato a ogni tipo di materiale su internet”, scrive una madre.

La rinascita di Higuain: risboccia l’amore con Lara e porta con sé la cicogna

Un carattere decisamente forte quello di Gonzalo Higuain, l’uomo non si tira dietro a nessuna sfida, nel calcio come nella vita privata. Lo ha dimostrato tante volte sul campo, e ora si trova ad affrontare nuove situazioni anche in ambito personale. Nei mesi scorsi la preoccupazione per la salute della madre, ma per fortuna il peggio è stato superato e Nancy s’è ripresa alla grande. E ora una lieta notizia: a quanto pare, c’è stato un nuovo avvicinamento con Lara, la bella argentina con la passione per la pittura (proprio come mamma Nancy) che lo aveva accompagnato negli ultimi mesi a Napoli.

CoY1lXNXYAALmhwDopo il trasferimento del Pipita a Torino ci fu una lunga rottura, fino a quest’estate, quando pare sia sbocciato nuovamente l’amore portando anche i suoi frutti: un bimbo o una bimba che secondo la Gazzetta dello Sport potrebbe arrivare in primavera.
Una storia nata diversi anni fa: Lara era un’amica di famiglia, aveva partecipato ad alcune iniziative sociali in Argentina dove anche anche Nancy prestava il suo contributo, e da tempo si diletta nella pittura e in diverse forme d’arte. Con Gonzalo un’amicizia nata in età adolescenziale sbocciata in amore proprio negli ultimi mesi dell’esperienza napoletana del giocatore.
Non è facile però star dietro ad un grande campione con il suo carattere particolare: testardo, diffidente (conta solo sui familiari più stretti), difficilmente chiede scusa. E così si sono allontanati nell’estate 2016. Quasi un anno senza vedersi: lei tra Madrid e l’Argentina, lui a Torino. Fino a quest’estate, quando c’è stato l’avvicinamento. E pare sia stata chiamata in causa pure la cicogna questa volta, per sancire maggiormente la loro unione. D’altronde lui ha sembre sognato una famiglia numerosa e tanti bambini: al momento giusto, ovviamente. E se fino a qualche mese fa sarebbe stato ancora presto, ora evidentemente qualcosa è cambiato: il Pipita è pronto a diventare papà.