L’albergatore rifiuta l’influencer, poi le manda il conto: “Ecco quanto mi devi per la pubblicità”

Una storia che è apparsa «in 114 articoli in 20 Paesi diversi, raggiungendo potenzialmente 450 milioni di persone». Ecco perché Paul Stenson, il proprietario del White Moose Café e del Charleville Lodge Hotel di Dublinom, ha presentato alla vlogger 22enne inglese Elle Darby un conto di 5.289.000 euro per la «pubblicità» che la storia in questione ha portato alla youtuber.

3507112_2103_influencer_fattura_hotel_2Darby aveva infatti inviato una mail all’albergatore chiedendogli di ospitarla gratis insieme al suo ragazzo per un weekend in cambio di menzioni sui social network. Una richiesta alla quale Stenson ha risposto con un deciso rifiuto per poi pubblicare lo scambio di mail su internet, pur senza citare la ragazza in questione.

Quest’ultima però, dopo il clamore suscitato dalla storia, ha realizzato un video in cui ammetteva che l’influencer in questione era lei, cercando di chiarire l’accaduto. Se in molti hanno preso le parti dell’albergatore, molti altri utenti sui social network si sono scagliati contro l’hotel, che è stato sommerso di recensioni negative. Cosa che ha spinto la direzione dell’albergo a vietare espressamente il soggiorno a tutti blogger.

Il nuovo atto della vicenda, e chissà se sarà l’ultimo, è appunto la provocatoria richiesta di denaro da parte dell’albergatore, che nella fattura inviata alla ragazza, scrive espressamente che «le menzioni nei video non sono da intendersi come pagamento».

Kate Middleton e quel privilegio particolare che Meghan non ha: “La fidanzata di Harry non può farlo…”

Kate Middleton e Meghan Markle sono ormai le regine indiscusse del gossip. Le due prime donne “si contendono” la palma di “fashion influencer” britannica e mondiale. Ma, si sa, sarà Kate a diventare regina ed è a lei che, al momento, è concesso un privilegio particolare…

kate-middleton-meghan-markle-bianco-1217Come riporta il Mirror, la duchessa di Cambridge, in quanto moglie del principe William avrebbe un privilegio che Meghan non avrebbe: indossare la tiara.
La tiara tra i capelli infatti sarebbe concessa solo alle donne sposate. Secondo il protocollo di corte, infatti, le ragazze nubili non possono indossare diademi. Ciò vuol dire che fino alle nozze di maggio i gioielli della corona saranno off limits per l’ex attrice hollywoodiana.
E il giorno delle nozze? Secondo il protocollo, i diademi adrebbero indossati la sera, quindi molto probabilmente Meghan apparirà con la tiara tra i capelli al ricevimento e non alla cerimonia del mattino. “I diamanti e i diademi appariscenti non si indossano durante il giorno e solo le donne sposate possono”, ha spiegato alla BBC l’esperto di etichetta reale Grant Harrold. “Per le donne sposate – conclude – è un segno di status e mostra che sei sposato e non alla ricerca di un marito”.

Paola Barale, piccole contadine crescono…

Paola Barale ha aperto l’album dei ricordi e su Instagram ha condiviso un tenero scatto di lei bambina. Paffutella e vestita da contadina, con tanto di foulard in testa, la showgirl si è presa un po’ in giro: “Mi sa che non mi mancava l’appetito…”.

C_2_fotogallery_3085001_8_imageDa quella fotografia Paola ne ha fatta di strada, prima in tv come conduttrice di programmi di successo e poi in giro per il mondo come travel influencer. Dall’Asia all’Africa, la Barale negli ultimi anni ha girato mezzo mondo sia in coppia (all’epoca della relazione con Raz Degan), sia da single in compagnia di amici e collaboratori.

I dettagli del “cambiamento” di Melissa Satta

Melissa Satta non sta ferma un momento. Due trasmissioni all’attivo, Tiki – Taka e l’appena concluso Il Padre della Sposa, grosse collaborazioni come testimonial (Bata e Stroili, tanto per fare due nomi), un grandissimo successo come influencer sui social network e non da ultima una famiglia di cui occuparsi. Soddisfazioni e tanto tanto lavoro: eppure, la gioia e l’orgoglio che traspare dai suoi occhi mentre parla della propria linea di costumi Changit, non ha eguali.

C_2_box_47401_upiFoto1FMelissa, cosa significa “Changit”?
Changit è cambiamento. In inglese si scriverebbe con la E, ma abbiamo voluto stilizzare…
Nasce dall’idea di cambiamento e di evoluzione. In generale, nel mondo della moda, e anche per me, perché oltre a fare da modella stavolta mi sono divertita a progettare. Non ho disegnato con la mia mano, perché non lo so fare, ma ho fatto tutte le scelte progettuali.
Quindi finalmente, anziché “Melissa Satta in costume”, potremo dire “I costumi di Melissa Satta“! Parliamo allora di cambiamento: cosa c’è di bello e di nuovo in questa tua collezione di costumi?
Il velluto è un po’ il mio orgoglio: lo trovo bellissimo, non classico e può essere spezzato e mixato con alti pezzi.
Poi adoro la parte basica, specialmente il costume intero: siamo stati molto attenti al dettaglio. Abbiamo previsto la vita alta e delle sgambature profonde, perché è tornato di moda il modello anni 80, alla Baywatch. Le stringhe laterali sono bellissime e poi io amo il nero!
Sono molto felice dei dettagli: per esempio ci sono spalline fatte con laccetti intrecciati, ci sono costumi trasparenti, ci sono scollature a V sulla schiena.
Le coppe di tutti i costumi sono estraibili perché ci sono donne che non le sopportano. Poi, un motivo di orgoglio dell’azienda è la possibilità di creare e stampare internamente le proprie grafiche.
Com’è stata questa tua prima esperienza nei panni di designer?
All’inizio di questa avventura pensavo di fare 20 costumi. Poi, sviluppa qua, sviluppa là… anzichè il primo step ho fatto una scala. E’ una collezione ampissima, arricchita da capi estivi per ogni occasione: copricostumi, shorts, gonnelloni, vestiti corti e lunghi… c’è veramente tanto.
Qual è stata per te la maggiore difficoltà?
E’ stato arginare la mia fantasia! Il problema vero l’ha avuto la ragazza che ha disegnato i capi, perché io avevo delle richieste assurde. Mi ha dovuto spiegare i motivi tecnici per cui non si potevano fare alcune cose, per esempio le caratteristiche che deve avere una spallina per sostenere, la differenza tra i vati tessuti…
Quale sarà la prossima occasione per indossare i tuoi costumi?
Non lo so! A Natale non andrò al mare. A Francoforte ci sarà troppo freddo. In Sardegna magari vado, ma d’inverno è impossibile stare in spiaggia. Magari nel nuovo anno…

Clarissa Marchese: “Fausto Brizzi deve farsi curare, è malato di sesso”

Non si fermano le testimonianze di attrici e modelle contro il regista Fausto Brizzi, accusato da molte di averle molestate sessualmente. Clarissa Marchese, ex Miss Italia 2014, è stata una delle prime a uscire allo scoperto. “Ho fatto un provino con lui, mi chiese di spogliarmi perché per farmi lavorare doveva fidarsi di me – racconta a “La Repubblica” -. Deve chiedere scusa e farsi curare, anche il sesso può essere una dipedendenza”.

15106420483468-FB_Clarissa_Marchese“Magari il cinema l’avrei fatto e oggi sarei un’attrice ma è come se le molestie pesanti di Brizzi avessero sporcato i miei sogni”. Oggi il cinema per Clarissa Marchese è una porta che non si è mai aperta, una possibilità che è rimasta tale. La sua carriera ha preso tutt’altra china. Prima è passata dalla tv, a “Uomini e donne”, poi ha trovato nel web la sua dimensione, diventanto un’influencer da 800mila follower su Instagram.
“Ho deciso di venire in Italia (da Miami dove vive – ndr) per raccontare la mia storia – dice al quotidiano romano -. Perché quel giorno io ho perso un provino, ma c’è chi ha perso molto di più”.
La Marchese racconta di essere stata nello studio-abitazione del regista nel 2015. E di essersi trovata di fronte a due Brizzi. Il primo, quello che l’ha accolta e intrattenuta per quasi un giorno intero. “Fu gentilissimo e disponibile, ero lusingata. Per l’intera giornata si è comportato in maniera impeccabile spiegandomi un sacco di cose”. Poi il secondo, una volta restati soli di sera. “A un certo punto ha detto: ‘Spogliati’. Mi sono sentita brutalizzata, il regista professionale si era tramutato in un altro uomo”. Di fronte alle perplessità della ragazza Brizzi spiegò che lei, con il suo fisico, era destinata a ruoli sexy, e quindi doveva potersi fidare di lei per non avere sorprese sul set. “Dopo i miei rifiuti si era fermato. Era tornato quello di prima” dice la Marchese che comunque se ne andò per poi tornare il giorno seguente. Quando la scena si ripetè praticamente identica.
L’ex Miss dice chiaramente che “non ci fu violenza sessuale”, ma dopo la seconda volta “me ne sono andata. Umiliata. Offesa. Piangevo dentro”. E alla domanda sul perché non abbia denunciato la cosa risponde che di aver pensato “che non mi avrebbero creduto. O avrebbero minimizzato: in fondo mica ti ha aggredita”.
Oggi invece ha deciso di parlare “perché ho 800mila follower, in gran parte ragazzine giovani, che sognano la tv e il cinema. Ho pensato a loro. Il mio messaggio è: non vi piegate, io non l’ho fatto e ho avuto successo lo stesso”.

Giulia, Cecilia, Veronica: trasparenze al GF Vip

Se è vero che dentro la Casa del Grande Fratello Vip i concorrenti si influenzano tra di loro nei gusti, nelle scelte e nelle opinioni, anche gli outfit iniziano a mostrare delle analogie. Giulia De Lellis nelle puntate precedenti ha sdoganato le trasparenze e la moda delle mutande a vista ha subito preso piede.

C_2_box_45616_upiFoto1FLa De Lellis è una vera influencer, non solo sui social network. Dotata di un fisico minuto ma perfetto e di un carattere da leonessa, è entrata nella Casa con una valigia piena di capi di tendenza. Outfit che attirano l’attenzione e destano scalpore, commentatissimi in rete e, a quanto pare, copiatissimi nella Casa. Dopo il criticato abito-spazzatura e i pigiami fantasia, per ben due volte Giulia De Lellis ha indossato il gonnellone trasparente con culotte ben in vista. Risultato? Nella scorsa puntata sia Cecilia Rodriguez che Veronica Angeloni hanno osato outfit dello stesso tipo.
Cecilia Rodriguez, ancora al centro dell’attenzione per via della nomination del fratello e della presenza del padre Gustavo, ha indossato un particolare abito a rete chiara trasparente, sotto cui spiccava l’intimo basic color lavanda. Unico neo? Sarà stato il tessuto sintetico o l’emozione per gli avvenimenti, ma l’argentina ha lamentato di soffrire di sudorazione eccessiva durante la puntata.
La pallavolista Veronica Angeloni, eliminata dalla Casa dopo il televoto con Jeremias Rodriguez, ha sfoggiato un nude-look total black. A stupire, non è stata la trasparenza, bensì il confronto con gli altri concorrenti: il suo fisico imponente, tra le trasparenze faceva ancora più scalpore.
Chi sarà la prossima a far vedere le mutande in trasparenza? Noi puntiamo su… Ilary Blasi, che ieri sera ha calcato il palco col rosa tenue di Redemption.

Chiara Ferragni eletta influencer n.1 al mondo

Chiara Ferragni è stata eletta da Forbes influencer numero uno al mondo nel settore della Moda. Un traguardo spettacolare per la blogger di Cremona che nel 2009, dal nulla (prima che esistesse Instagram) e con molta passione si è inventata una professione creando The Blonde Salad.

C_2_box_43452_upiFoto1FBlogger, influencer, imprenditrice, testimonial, ambassador, designer… i ruoli che interpreta non si contano. 10,4 milioni di follower su Instagram non sono che la prova più tangibile del successo inarrestabile della biondissima imprenditrice che può oggi vantare un patrimonio stimato di più di 9 milioni di dollari e il cui percorso è stato analizzato come “case history” addirittura ad Harvard.
Alla veicolazione dei marchi di moda più prestigiosi (Dior, Saint Laurent, Gucci, Versace, Prada…), Chiara Ferragni ha saputo affiancare l’autopromozione personale e la creazione di un marchio Chiara Ferragni Collection che ha visto una crescita esponenziale. L’apertura del flagship store a Milano, durante la recente settimana della moda (con 4mila fan in coda per vederla) non è che un gradino di questa scalata. Un secondo store a Shangai e 200 prossime aperture in Cina testimoniano l’interesse verso il mercato orientale.

Chiara Ferragni e la trasformazione prima e dopo il successo: ecco come è cambiata la fidanzata di Fedez

Ora che sarà la signora Fedez, o forse sarà il rapper a diventare Mr. Ferragni chissà, e soprattutto proprio in questi giorni in cui il dubbio che Chiara Ferragni sia incinta e aspetti una bimba sta diventando sempre più reale, la fashion blogger più celebre al mondo è sotto la lente d’ingrandimento da parte di addetti ai lavori e semplici curiosi.

chiara-ferragni-prima-dopo-L’abbiamo vista radiosa e brillante al mega party milanese di Swarosky con Belen Rodriguez in occasione della Fashion Week e dobbiamo dire che è cambiata parecchio dagli esordi.
Di strada Chiara Ferragni ne ha fatta da quando su Netlog si faceva chiamare Diavoletta87 e si mostrava sensuale e provocante sulle community di una quindicina d’anni fa stuzzicando gli antesignani dei suoi millamila followers attuali con immagini a seno nudo, selfie al bagno in costume e scatti di coppia col ragazzo di turno.
Oggi sfoggia certamente un look più sobrio, si mostra con un velo di trucco e indossa abiti prestigiosi che ne esaltano l’eleganza, tuttavia prima di creare ‘The blonde salad’ con l’ex fidanzato – e oggi amico e socio – Riccardo Pozzoli, l’influencer di Cremona era l’adolescente più cool e popolare, si divertiva a posare in topless e già rispondeva a tono a chi la criticava.
I detrattori non le sono mai mancati, ma anche questo aspetto ha contribuito a farla diventare ciò che è ora e da profonda conoscitrice del mondo 3.0, sa bene quanto sia importante il detto ‘Nel bene e nel male, purché se ne parli’.
Gli scatti bollenti con gli ex che ha condiviso quando aveva 16 o 17 anni non sono poi così diversi dalle foto che ha realizzato nuda in vasca insieme a Fedez per Vanity Fair, con la sola differenza che oggi guadagna 20milioni di euro all’anno, ma tutto è partito da allora, quando la sua voglia di sfondare era più forte di qualsiasi amore.

Fedez svela il segreto del seno di Chiara Ferragni: “Ecco cosa fa alle tettine…”

Come fa Chiara Ferragni ad avere sempre un décoletté perfetto, scollature mozzafiato, senza mai “uscire di seno”?
A rivelare il segreto del seno “più social” è proprio il fidanzato Fedez in una storia di Instagram. Lo riporta il sito ilGiornale.

3221081_1845_ferragniNel video, il rapper milanese riprende la fidanzata intenta a prepararsi prima di uscire. Ed ecco l’escamotage, per il seno perfetto: “Chiara si mette lo scotch nelle tettine”. E la blogger ci scherza su: “Così non le esco”.
Insomma, il trucco per indossare scollature da capogiro e non mostrarci “come mamma ci ha fatto” consisterebbe nel fissare il seno con il nastro biadesivo. Un espediente che sarebbe usato non solo dall’influencer più famosa del mondo (che si vocifera sia incinta), ma anche da tante star del jet set. Volete provare?

Pubblicità occulta: Belen si mette in regola

Le lettere di “moral suasion” sono partite e alcune celebrities iniziano ad adeguarsi. L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato si sta occupando del fenomeno dell’influencer marketing nei social media, a tutela degli internauti. Le terme gratis, il vestito regalato, persino l’etichetta del vino sulla tavola, se omaggio del ristorante: tutto ciò che è sponsorizzato va esplicitato in maniera chiara pure sui social network.

C_2_box_38213_upiFoto1VL’Antitrust ha chiarito che la pubblicità deve essere chiaramente riconoscibile come tale, anche sui profili social dei personaggi famosi. Ogni volta che un blogger-influencer gode di un vantaggio (siano essi prodotti regalati, servizi omaggio o contratti pubblicitari) pubblicando un prodotto o un marchio, ciò deve essere chiaramente specificato ai follower-consumatori, tramite l’uso di diciture apposite, sotto forma di hashtag.
Affinché l’intento commerciale di una comunicazione sia chiaro al consumatore e non percepito come consiglio personale e disinteressato del proprio beniamino, andranno usati #sponsorizzazione, #spot, #pubblicità, #inserzioneapagamento, #advertising, #prodottofornitoda.
L’Autorità Antitrust, con la collaborazione del Nucleo speciale Antitrust della Guardia di Finanza, ha inviato delle lettere ad alcuni influencer invitandoli ad adeguarsi al codice di comportamento contro la pubblicità occulta. Lettere che hanno subito dato i propri frutti: le prime a mettersi in regola sono stata Belen Rodriguez e Melissa Satta.
L’argentina ha subito inserito “#advertising” a fianco ad una foto in cui compare con una maglietta McDonalds; stesso hashtag usato dalla Satta di fianco al marchio Boy London e nel post successivo con un bikini EffeK. Tutto tace sui profili social di Chiara Ferragni, che dell’influencer marketing ha fatto una professione, mentre il fidanzato Fedez ha usato un timido #ad: sarà l’abbreviazione di advertising?